Terrore al Bataclan: Laura, 'Sono scappata dai terroristi per i tetti'

Laura Appolloni 14/11/2015 - "Sono riuscita a scappare salendo sul tetto, è stato un incubo. Hanno sparato a raffica per dieci minuti".

Sono le prime parole riportate da Laura Appolloni, la tatuatrice senigalliese di 46 anni, scampata alla strage del teatro Bataclan di Parigi insieme all'amico, anche lui senigalliese, Massimiliano Natalucci.

Laura, che è stata sottoposta ad un intervento chirurgico alla spalla perchè raggiunta da una scheggia di un proiettile, ha raccontato alcuni dei terribili istanti vissuti venerdì sera. "Erano in due, dalla carnagione scura, ma con i volti scoperti. Avevato due mitragliette e hanno sparato a raffica per dieci minuti. Ci siamo abbassati a terra. Io ero vicino al palco e sono riuscita ad arrivare dietro le quinte. Lì, insieme ad un'altra cinquantina di persone, abbiamo aperto le porte di sicurezza e siamo saliti sul tetto".

lì poi Laura è rimasta fino al blitz delle teste di cuoio che hanno tratto in salvo tutti gli ostaggi sopravvissuti. Trasferita in ospedale, Laura è stata operata alla spalla ma le sue condizioni non sono preoccupanti. Dopo il normale decorso post operatorio si pensa ora ad organizzare il rientro a casa di Laura che era previsto per martedì. Se le sue condizioni glielo consentiranno, la 46enne senigalliese potrebbe rientrare per la data prevista altrimenti il rientro potrebbe slittare di qualche giorno.





Questo è un articolo pubblicato il 14-11-2015 alle 12:28 sul giornale del 16 novembre 2015 - 16229 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, parigi, feriti, attentato terroristico, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqrW





logoEV