Montemarciano: furto in un'abitazione, arrestato un 36enne nigeriano

15/11/2015 - I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato in flagranza di reato, un 36enne nigeriano per furto aggravato.

L’uomo, disoccupato è stato arrestato per furto in un’abitazione a Montemarciano. Verso le ore 18 di sabato pomeriggio, una pattuglia della Stazione di Montemarciano è intervenuta in Via Oliveto, dove una residente aveva telefonato al 112 segnalando di aver sorpreso in casa un individuo che, approfittando di una finestra a piano terra lasciata aperta, si era introdotto nell’abitazione. Il malintenzionato vistosi scoperto si era dato fuga, uscendo dalla stessa finestra.

I militari, sulla base della descrizione fornita dalla proprietaria di casa, si sono messi subito alla ricerca dell’uomo che è stato raggiunto e bloccato dopo qualche minuto in una via adiacente. L’immediata perquisizione sul posto ha consentito di recuperare addosso al nigeriano una borsa contenente alcuni capi di abbigliamento sottratti nella suddetta abitazione, che sono stati restituiti al legittimo proprietario. L’arrestato è stato trattenuto nelle camere sicurezza della Caserma di Senigallia in attesa dell’udienza di convalida e del rito direttissimo.

Nell’ambito dei servizi svolti nel fine settimana finalizzati al controllo della circolazione stradale lungo i tratti viari intercomunali e nella viabilità extraurbana, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Senigallia, hanno svolto uno specifico servizio finalizzato alla prevenzione della “stragi del sabato sera”. Nel corso del servizio, i militari hanno utilizzato l’etilometro. Tre persone sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Ancona per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche.

Si tratta di un 20enne albanese, residente a Fano, controllato sulla statale 16 “Adriatica nord”, alla guida di una Mercedes C220, dopo che era rimasto coinvolto in un incidente stradale senza feriti. Il giovane automobilista, sottoposto a test etilometrico, è risultato positivo con tasso 1,31 gr/lt. Il veicolo è stato affidato al papà del giovane, proprietario del mezzo. Denunciato anche un 25enne moldavo, residente a Pesaro, camionista, controllato sulla Via Arceviese alla guida di una Audi A3, è risultato positivo al test etilometrico con un tasso del 1,10 gr/lt. Positivo all’alcool test, con tasso del 0,75 gr/lt., anche uno studente di 19 anni di Jesi controllato sulla strada della Bruciata alla guida di una Fiat Punto. A tutti è stata ritirata la patente di guida per le misure di competenza del Prefetto di Ancona.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2015 alle 17:38 sul giornale del 16 novembre 2015 - 832 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqs3