4 novembre: Mangialardi, “Tutti si sentano chiamati a costruire quotidianamente la pace”

Tricolore 03/11/2015 - In occasione delle celebrazioni del 4 novembre, Festa dell’Unità nazionale e delle Forze armate, il Comune di Senigallia promuove una serie di iniziative volte a commemorare la ricorrenza.

Mercoledì mattina, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Carabinieri, all’auditorium della Chiesa dei Cancelli, dalle ore 9 alle ore 10 e dalle ore 11 alle ore 12, avrà luogo il concerto del Coro dell’Arma che eseguirà gratuitamente un repertorio di canti popolari dedicati alla pace e ispirati alla tragedia della Grande guerra. L’iniziativa è rivolta agli studenti delle classi della scuola secondaria di primo grado e intende coinvolgere i giovani nella riflessione sull’inutilità della guerra. I brani presentati coprono un periodo storico di circa 150 anni, cercando di ripercorrere e riproporre gli stati d’animo, le sensazioni e i sentimenti degli italiani nei confronti del loro Paese.

“Promuovere la pace e ripudiare ogni forma di guerra e violenza – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – è oggi più che mai attuale di fronte al continuo insorgere di nuovi conflitti che rappresentano una grave minaccia per il futuro dell’umanità. L’Italia può svolgere un ruolo importante affinché l’Europa torni ad essere protagonista nello scacchiere internazionale, adottando la diplomazia come bussola per la risoluzione delle diverse situazioni di crisi in Medio oriente, nel Mediterraneo, nell’est europeo e in Africa. Ma non dobbiamo dimenticare che per raggiungere questo scopo c’è bisogno che la pace sia un valore condiviso da tutti, un edificio a cui ciascuno di noi si senta chiamato ad apporre il proprio mattone, praticando quotidianamente dialogo e tolleranza”.

“Il conflitto fu una tragedia immane - aggiunge l'assessore alla Cultura Simonetta Bucari - come tutti i conflitti, che ancora affliggono l’umanità e che possono e devono esser evitati. I caduti di ogni nazione e di ogni tempo ci chiedono di agire con le armi della politica e del negoziato, per affermare la pace. È questo quindi il senso vero di ogni commemorazione bellica: conoscere la storia, sapere ciò che è stato per evitare di ripeterlo”. Domenica 8 novembre, invece, la cittadinanza è invitata a partecipare alle celebrazioni ufficiali organizzate insieme alle Associazioni combattentistiche e d’arma in onore dei caduti militari e civili di tutte le guerre. Il programma prevede alle ore 9,45 il raduno in piazza Garibaldi e alle ore 10 la messa nella Cattedrale. Alle ore 10,50, poi, saranno resi gli onori al Sacrario dei Caduti con la deposizione delle corone di alloro.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-11-2015 alle 13:01 sul giornale del 04 novembre 2015 - 365 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, unità d 'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apZc





logoEV