Arte ed essai al Gabbiano: martedì “Firenze e gli Uffizi” e mercoledì “Non essere cattivo”

02/11/2015 - Con la rinnovata rassegna “mARTEdì – Cattedrali della Cultura” si moltiplicano al Cinema Gabbiano gli appuntamenti da non perdere. Nelle prossime tre giornate, da martedì 3 a giovedì 5 novembre, sarà infatti possibile ammirare l’attesissimo documentario prodotto da Sky (in collaborazione con Sky Arte HD, Magnitudo Film e Nexo Digital) su “Firenze e gli Uffizi”.

Si tratta di un film distribuito nei migliori cinema italiani per raccontare il Rinascimento e le straordinarie magnificenze e opere d'arte della città toscana.
Il film è stato girato in 10 musei, riprendendo 150 opere d’arte che vengono introdotte e illustrate da Antonio Natali, direttore della Galleria dal 2006. Sarà così possibile conoscere o riscoprire la Cappella Brancacci – con gli affreschi di Masolino e Masaccio – il Museo del Bargello – con il David di Donatello –,Santa Maria del Fiore e la Cupola del Brunelleschi a Palazzo Medici, Piazza della Signoria a Palazzo Vecchio, la Galleria dell’Accademia – che custodisce il David di Michelangelo – e naturalmente la Galleria degli Uffizi con tutti i suoi tesori.

Al Cinema Gabbiano “Firenze e gli Uffizi” potrà essere apprezzato grazie alle immagini ad alta definizione del sistema digitale Sony 4K. Spettacoli alle ore 21.15 di martedì, alle 18.30 di mercoledì e ancora alle ore 21.15 di giovedì, sempre con biglietto a 8 euro (7 euro per i ridotti).

Mercoledì 4 novembre non mancherà naturalmente in serata (ore 21.15) il consueto appuntamento con il ciclo d’essai, che proporrà questa settimana il film sorprendentemente candidato dall’Italia per la corsa agli Oscar: “Non essere cattivo” del recentemente scomparso Claudio Caligari.

Trentadue anni dopo “Amore tossico” e diciassette anni dopo “L'odore della notte”, gli altri suoi due film, il romanissimo Caligari, poco noto ma considerato per molti autore di culto, ha costruito una storia di droga e di giovinezza perduta, dove ogni giorno la necessità di maturare si scontra con quella di sopravvivere. Vittorio e Cesare, amici da una vita e sbandati compagni di traffici illeciti, vivono in un quartiere degradato di Ostia. Il loro mondo allucinato, claustrofobico, psichedelico, è descritto con una tenerezza quasi pietosa nonché con sprazzi di pungente e grottesca ironia. Caligari ha realizzato questo suo terzo e ultimo lavoro quando la malattia stava già prendendo il sopravvento, anche grazie al sostegno di Valerio Mastandrea, che ha prodotto la pellicola.

“Non essere cattivo”, distribuito postumo nelle sale, ha ricevuto dai critici un’accoglienza eccellente, con menzione particolare per i due protagonisti: Luca Marinelli e Alessandro Borghi. Ingresso a 6 Euro.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-11-2015 alle 16:21 sul giornale del 03 novembre 2015 - 379 letture

In questo articolo si parla di cinema, cinema gabbiano, senigallia, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apW1