Il nuovo staff del sindaco: Ceresoni e Rimini, 'Al servizio dei cittadini'

30/10/2015 - Hanno detto sì al sindaco Maurizio Mangialardi e si sono messi a servizio dei cittadini gratuitamente. Il nuovo staff nominato dal primo cittadino, che oltre al portavoce del sindaco Mario Cavallari, conta l'ex assessore all'urbanistica Simone Ceresoni e l'ex consigliere comunale Enrico Rimini, è pronto per mettersi al lavoro.

Si tratta di un “organismo tecnico-politico con il compito di supportare il sindaco e la giunta nell'attuazione del programma di mandato”. Tre nomine, di natura fiduciaria, decise da Mangialardi in base “alle competenze tecniche o per comprovata esperienza personale, professionale e lavorativa”. Cavallari, Ceresoni e Rimini svolgeranno la loro attività a titolo gratuito e non avranno alcun potere decisionale né incarico gerarchico all'interno della macchina amministrativa. Ceresoni, ex Verdi ed ora esponente di spicco di Sel, ha curriculum politico di lunga esperienza essendo assessore, dalle tematiche ambientali e mobilità fino all'urbanistica sia nel secondo mandato dell'ex sindaco Angeloni che nel primo mandato Mangialardi. Proprio Mangialardi ha “richiamato” Ceresoni che alle elezioni di maggio aveva optato per le regionali schierandosi a sostegno di Mentrasti.

"Ringrazio il Sindaco per l'attestato di enorme stima espresso nei miei confronti e per avermi chiamato a collaborare, a titolo gratuito, entro il suo staff al fine di dare piena attuazione al programma di mandato amministrativo -afferma Ceresoni- Nelle prossime ore lo incontrerò, per definire il dettaglio di questo rapporto di collaborazione (anche in virtù del fatto che dovrà esso stesso essere compatibile con il lavoro che ho ripreso come insegnante a tempo pieno nella scuola) e comunque non prima di avere avuto sulla questione un confronto e un parere da parte del gruppo politico di cui faccio parte (La Città Futura ndr). Considero infatti questa mia collaborazione a titolo gratuito un contributo più di natura politica che tecnica".

Pronto a mettersi al servizio dei cittadini anche Enrico Rimini, ex consigliere comunale Pdl, schieratosi poi a sostegno di Mangialardi nelle elezioni di maggio e non eletto in Consiglio per un soffio con la lista civica Vivi Senigallia.

“Per me è un grande onore essere al servizio della città a titolo gratuito -commenta Rimini- penso di poter dare il mio contributo all'attuazione di quel programma elettorale che con Vivi Senigallia abbiamo fattivamente contribuito a redigere. La mia chiamata è in linea con il modus operandi del governo del sindaco Mangialardi che porta avanti idee e progetti fatti dalle persone e non dai partiti. Tengo a precisare che ogni azione che io svolgerò sarà su esplicita richiesta del sindaco”. Il settore che Mangialardi pensa di affidare a Rimini è quello del turismo e dei rapporti con le associazioni. “In questo compito ritengo fondamentale la collaborazione con Simona Romagnoli e la consigliera delegata Ludovica Giuliani e con Simona Romagnoli oltre che con le associazioni di categoria. Gli eventi turistici, oggi più che mai, infatti hanno bisogno di sinergia tra pubblico e privato per reperire nuovi fondi”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2015 alle 07:20 sul giornale del 31 ottobre 2015 - 1342 letture

In questo articolo si parla di attualità, simone ceresoni, giulia mancinelli, enrico rimini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apPR


Luigi Alberto Weiss

30 ottobre, 08:00
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Pablo Utente Vip

31 ottobre, 11:40

Commento modificato il 05 novembre 2015

Dai, orsù, un po' di serietà. Fatelo almeno per i vostri elettori. Oh, se poi sono contenti così.. alzo le mani.

asterix

31 ottobre, 12:40
Ormai a che serve andare a votare?