Dalla Svezia a Senigallia per imparare a fare i “cappelletti”

23/10/2015 - Aspiranti chef dalla Svezia a Senigallia per imparare a cucinare i “ cappelletti” e piatti della nostra tradizione.

Grazie al rapporto di amicizia tra la Confartigianato e il centro di formazione svedese Utbildning Nord di Övertorneå, punto di riferimento di tutto il mercato del lavoro nordico, e alla collaborazione dell’Alberghiero di Senigallia cinque studenti scandinavi, Emil Routovaara, Joakim Olofsson, Anthony Sadian, Jonas Benonisen, Björn Vahlberg, hanno trascorso nella città dalla spiaggia di velluto 4 settimane per uno stage di cucina.

Il tirocinio si è svolto nei in alcuni ristoranti e presso l’Alberghiero dove gli studenti hanno fatto pratica  di cucina del territorio, cimentandosi nell’impasto e nella cottura dei cappelletti “nostrani”. L’iniziativa formativa promossa dalla Confartigianato fa seguito al “tour” tra le eccellenze del food & wine locale che a giugno ha visto protagonista una delegazione di chef finlandesi che, dal centro di formazione Utbildning Nord di Övertorneå, hanno raggiunto Ancona per conoscere le tipicità e la cultura enogastronomica del nostro territorio, visitando diverse aziende artigiane eccellenti per la produzione di alta qualità.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2015 alle 11:25 sul giornale del 24 ottobre 2015 - 840 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, economia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apy3





logoEV