Sartini sul Ponte Perilli: '800 mila euro buttati via'

giorgio sartini 22/10/2015 - Nella seduta del Consiglio comunale del 21 ottobre il sindaco, rispondendo ad una interpellanza di Senigallia Bene Comune, ha affermato che non esistono preventivi per rifare il ponte Perilli a campata unica.

Ma facciamo un passo indietro per capire il perché di questa interpellanza (allegato). Era il 21 gennaio 2015 quando in una riunione con il coordinamento degli alluvionati, il sindaco affermò che per rifare il ponte Perilli a campata unica occorrevano più di 3 milioni di euro; incuriosito da una tale affermazione ho chiesto di sapere se erano stati fatti dei preventivi per poter fare una simile dichiarazione. Mi ha risposto: “Certo che sono stati richiesti.” e alla successiva richiesta di poterli avere è rimasto in silenzio. In seguito ho più volte chiesto, con accessi agli atti e interrogazioni consigliari a risposta orale, di avere copia di questi preventivi.

Solo oggi è stato finalmente chiarito che di preventivi il Comune non ne ha nemmeno uno, come anticipato dall’ente nel riscontrare (allegato) la nostra ultima istanza di accesso agli atti. Va stigmatizzata poi la risposta data dal sindaco, il quale ha equiparato i preventivi del ponte a quelli che chiederebbe una famiglia per comprare un armadio; noi di Senigallia Bene Comune siamo fermamente convinti che chiedere più preventivi rappresenti un’azione amministrativa trasparente e volta ad una gestione oculata dei fondi pubblici. Non è accettabile aver posto sullo stesso piano un armadio con un ponte; soprattutto se le modalità di costruzione del ponte riguardano aspetti delicati come la sicurezza della Città.

A proposito di fondi pubblici: questa amministrazione nelle proprie linee programmatiche, a pag. 47 (allegato), prevede che andranno recuperati i fondi necessari per sostituire gli attuali ponti cittadini con quelli a campata unica, ma chi rimborserà ai contribuenti gli 800.000,00 € spesi a maggio 2015 per ristrutturare il ponte Perilli, lasciando i due piloni in alveo? Allego infine la replica che non ho potuto leggere integralmente in Consiglio per mancanza di tempo concesso come da Regolamento.


da Giorgio Sartini
consigliere comunale Senigallia Bene Comune

 


...

...

...

...

...

...





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2015 alle 11:21 sul giornale del 23 ottobre 2015 - 1092 letture

In questo articolo si parla di giorgio sartini, spettacoli, Senigallia Bene Comune

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apwh


Francamente non ho capito, come quello dei giorni scorsi sui mozziconi di sigarette, il senso di questo articolo.

Gli 800mila euro paventati (sarebbero quanti, 20 euro per residente in senigallia? capirai) quali sarebbero, quelli della ristrutturazione?

Sartini, se fosse andato a piedi sul ponte, avrebbe notato alcune caratteristiche:

1. L'allargamento della carreggiata.

2. I guardrail.

3. Il passaggio riservato dai pedoni.

Questi tre interventi hanno aumentato considerevolmente la sicurezza del ponte.

Andando in direzione mare sartini avrà sicuramente notato che esiste un altro ponte, quello ferroviario, che non risulta essere a campata unica.

Quale sarebbe, dunque, l'utilità di togliere i piloni di un ponte quando a 10 metri ce n'è un altro con i piloni presenti?

Ma foss'anche, ipotizziamo che mangialardi faccia rifare il perilli con una sola campata, qual'è il problema, lo spreco dei soldi?

La complanare, pagata anch'essa dai soldi dei contribuenti, è costata, anzi, sta costando quanto? 180 milioni di euro?

E la progettazione è piuttosto oscena:

A nord invece di entrare dalla bruciata entra da via della marina, esponendo cesano al traffico.

Per passare da nord a sud si deve uscire e rientrare, attraverso una rotatoria (e sarà da ridere quando va a regime, dato che in 50 metri ci sono tre uscite) e cosi via.

E' bello vedere che l'opposizione, a senigallia, si da da fare, ma forse dovrebbe essere un po' più logica, nei suoi interventi, altrimenti sembra fatta su misura per lasciare via libera alla maggioranza.

E forse questo lo scopo?

Sig. o Sig.ra Dicis,

il senso della vicenda oggetto dell'articolo è semplice:
perchè spendere quella cifra per poi ammettere che il ponte deve essere rifatto a campata unica?
Se poi 800.000,00 €. le sembran pochi, è un altro discorso.
C'è poi la questione che alla nostra richiesta di rifare il ponte a campata unica, è stato risposto che i preventivi richiesti indicavano una spese di 3 milioni: peccato che in Comune non c'è alcun preventivo.
Per me questa cosa non ha i crismi della trasparenza.
Tenga conto che i miglioramenti sotto il profilo della sicurezza che ci sono oggi e da Lei indicati, si sarebbero potuti realizzare anche con il ponte a campata unica.
La Regione poi aveva indicato al Comune, già dal 2000 quando diede il via libera ai lavori del ponte Portone, di prevedere la sostituzione degli attuali ponti cittadini con ponti a campata unica.
Ovviamente poi si deve indurre FS a sostituire quello di sua competenza.

Sulla mozione dei mozziconi di sigarette, beh, il senso è il rispetto verso l'ambiente.

Noi, e parlo delle persone che sono impegnate con Senigallia Bene Comune come il sottoscritto, ci impegnamo per dare a Senigallia una gestione della cosa pubblica trasparente, imparziale ed oculata. Poi potremo anche sbagliare, per carità, ma se ciò dovesse accadere Le assicuro che è in totale buona fede e senza aver scopi "strani".

Buona serata.

gianni vivaldi

23 ottobre, 20:07
Cosiderando che di ponti sul fiume ce ne sono tre a prescindere da quello ferroviario, farne uno a campata unica vorrebbe dire diminuire del 33,33 la possibilità di alluvione nel centro storico della città. se per voi è poco andatelo a dire a tutti quelli che di alluvioni nel centro ne hanno subito le conseguenze!!!!

Sig. Vivaldi,

se con quel "voi" si riferisce a Senigallia Bene Comune, Le posso rispondere, facendone parte, che per noi non è poco, anzi.

Nella riunione del 21 gennaio 2015 Giorgio Sartini fece proprio presente la necessità di rifare i ponti cittadini a campata unica.

Personalmente, dopo aver ascoltato l'Ing. Petrangeli ad un inconto a Confluenze sul tema dei ponti, sono dell'opinione che vada rifatto anche il ponte Portone (oltre al Garibaldi, 2 giugno e Perilli) perchè pur essendo a campata unica è stato costruito male, a detta dell'Ingegnere.

Chiarito questo aspetto, da cittadini mi/ci fa arrabbiare che chi amministrava il Comune - pur consapevole della necessità di ponti a campata unica - abbia speso una cifra (visto il periodo di crisi) considerevole per ristrutturare il ponte perilli per poi, a distanza di pochi mesi, affermare la necessità di farlo a campata unica.

Se quel "voi" era riferito a Senigallia Bene Comune, mi auguro di aver chiarito l'equivoco.




logoEV