Lavori socialmente utili: il Comune di Senigallia tende una mano ai detenuti

Carcere 22/10/2015 - Il Consiglio Comunale dà il via libera all'impiego dei detenuti delle carceri nei lavori socialmente utili. Dopo il protocollo per l'impiego dei profughi, il Comune di Senigallia tende una mano anche ai detenuti che chiedono aiuto per il reinserimento sociale.

Un apposito ordine del giorno presentato dal consigliere di minoranza Maurizio Perini è stato approvato mercoledì sera in Consiglio Comunale con 23 voti favorevoli e due astenuti. Di seguito il testo approvato in Consiglio.

"Il Consiglio Comunale di Senigallia, premesso che 11 20 Giugno 2012 ANCI e Ministero della Giustizia - Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria hanno siglato un Protocollo d'Intesa al fine di promuovere l'avvio di un Programma Sperimentale di Attività in favore della comunità locale attraverso la realizzazione di Progetti Integrati che prevedano l'inserimento lavorativo di detenuti e internati e lo svolgimento del lavoro di pubblica utilità, secondo quanto previsto dall' Art.27 della Costituzione Italiana («Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato»).

In particolare si prevede: la promozione sul territorio di Accordi tra il Comune e le strutture periferiche dell'Amministrazione penitenziaria per l'inserimento lavorativo dei detenuti e degli internati necessari per la presentazione dei progetti; progetti integrati quali occasioni di sviluppo del territorio attraverso nuovi servizi in favore dei cittadini o attività straordinarie. Una ricognizione dei fabbisogni del territorio in riferimento a: settori ed attività straordinarie di manutenzione del verde pubblico, di particolari porzioni cittadine, di edifici e luoghi di attrazione culturale, ecc.. ; tipologie di lavori utili per la collettività lavori di pubblica utilità; attività formative idonee al recupero di fasce di lavoro artigianale ormai in disuso e destinato all'estinzione; attività di protezione civile (prevenzione e interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio)

• LANCI ha attivato, nell'ambito della pagina web www.sicurezzaurbana.anci.it, un help point informativo con i testi del Protocollo d'intesa, lo schema delle convenzioni, le slides informative e la modulistica di riferimento.
• L'ANCI ha avviato, in collaborazione con il DAP. cicli di incontri per illustrare ai Comuni sedi di istituti penitenziari e alle strutture territoriali del DAP le potenzialità dell'Accordo.
• Senigallia come molte altre realtà locali ha la necessità di integrare il proprio personale per attività a beneficio del territorio, esercitando al contempo quella funzione di promozione sociale a cui è ispirata la Carta Costituzionale.

Tanto premesso impegna il Sindaco e la Giunta a concludere un accordo specifico con il Provveditorato regionale e l'istituto penitenziario idoneo allo scopo per l'inserimento lavorativo dei detenuti e degli internati.





Questo è un articolo pubblicato il 22-10-2015 alle 11:33 sul giornale del 23 ottobre 2015 - 1496 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apwi


In sostanza: se si possono avere dei lavoratori gratis, perché rinunciarvi?

goffredo

23 ottobre, 15:06
Se Italiano si, se Extra Comunitari o Comunitario no, venga rispedito al suo paese di origine e ci pensino loro al suo inserimento, con i rischi e/o vantaggi del caso.




logoEV