Appuntamento al femminile alla Biblioteca “L. Orciari” di Marzocca

22/10/2015 - Il terzo appuntamento degli Incontri con la Storia sarà interamente al femminile. Stasera, alle 21.15, presso la Biblioteca “L. Orciari” di Marzocca viene presentato il libro Interventiste nella Grande Guerra, (Le Monnier, 2015) Emma Schiavon. Coordina la serata Silvia Serini, componente del Direttivo dell’Associazione di Storia contemporanea.

Si tratta di un appuntamento di grande rilevanza poiché farà luce sulla condizione delle donne italiane durante la prima guerra mondiale, Infatti, non poche italiane, soprattutto di ceto medio, sostennero lo sforzo bellico dei governi nazionali (ce ne furono tre nel triennio bellico: Salandra, Boselli, Orlando), al pari dei principali movimenti femministi europei. Le organizzazioni femministe assunsero un ruolo cruciale nel controllo del fronte interno, nato insieme alla guerra di massa, e molte militanti ricoprirono incarichi di responsabilità del tutto inusuali. 

Il libro della Schiavon ricostruisce per la prima volta l’interventismo femminile e femminista italiano, le questioni politiche sollevate dal movimento delle donne durante la guerra e il ruolo cruciale giocato all’interno dei Comitati di assistenza civile, a partire dalla città di Milano, per allargare lo sguardo al panorama nazionale. L’interventismo femminista italiano intendeva opporsi al militarismo tedesco, ma aveva soprattutto obiettivi propri in ordine all'integrazione delle donne nello Stato nazionale, in particolare la conquista dei diritti civili, economici e politici ancora negati alle italiane.

Emma Schiavon ha studiato il nesso donne-guerra-cittadinanza in vari contesti e pubblicato gli esiti delle sue ricerche nelle riviste “Passato e presente”, “Genesis”, “DWF”; sulle lotte per il suffragio ha invece pubblicato Torino 1911. Il primo congresso pro suffragio femminile a cinquant'anni dall'Unità (2012); collabora con il Centro interdipartimentale di studi delle donne dell'Università di Torino, fa parte della Società italiana delle storiche ed è fra le fondatrici dell'Archivio delle donne in Piemonte. Ultimo appuntamento della rassegna è per giovedì 29 ottobre in Biblioteca Antonelliana (ore 17.15) con la presentazione dell’opera Storia dell’Umbria dall’Unità a oggi (a cura di M. Tosti, Marsilio, 2014 ).


da Associazione di Storia Contemporanea
Senigallia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2015 alle 11:51 sul giornale del 23 ottobre 2015 - 449 letture

In questo articolo si parla di cultura, storia, senigallia, storia contemporanea, associazione di storia contemporanea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apwk