Serra de' Conti: primo posto in provincia per la differenziata

21/10/2015 - Continua a crescere la raccolta differenziata nella Provincia di Ancona. Passano a 34 i comuni della Provincia che si aggiudicano il titolo di “Comune Riciclone per la Regione Marche 2015” superando il 65% di raccolta differenziata nell'anno 2014, soglia prevista dalla legge .

Numeri da record che vedono il Comune di Serra de’ Conti e Castelfidardo superare la soglia dell’80% di rifiuti differenziati (81,93% e 81,13%) Eccellenti anche i risultati dei comuni di Monte San Vito (77,54%), Numana (75,17%), Camera no (75,07%) , Chiaravalle (74,76%), Montemarciano (74,76%), Ostra (73,92%), Agugliano (73,87%), Santa Maria Nuova (73,87%), Polverigi (73,21%), Offagna (72,81%), Sassoferrato (72,48%), Corinaldo (72,46%), Ostra Vetere (71,92%), Trecastelli (71,63%), San Marcello (71,52%), Camerata Picena (70,82%) e Barbara (70,27%) che superano il 70%. Premiati anche i comuni di Senigallia (69,08%), Castelleone di Suasa (68,06%), Belvedere Ostrense (67,96%), Maiolati Spontini (67,56%), Filottrano (67,47%), Rosora (67,37%), Jesi (67,27%), Osimo (67,21%), Castelbellino (66,89%), Cerreto d’Esi (66,86%), Morro d’Alba (66,84%), Loreto (66,74%), Monsano (65,74%), Mergo (65,59%) e Fabriano (65,10%).

La Provincia di Ancona, seconda nelle Marche per raccolta differenziata dopo quella di Macerata, nel 2014 ha raggiunto il 65,61% di raccolta differenziata, dato al di sopra della media regionale che si attesta nello stesso anno al 63,37%. Ogni abitante della Provincia, nel 2014, ha differenziato 302 kg, contro i 309 kg della media regionale, e produce meno rifiuti rispetto alla media regionale, 481 kg in Provincia contro i 509 kg della Regione.

“La costante crescita nel territorio marchigiano della raccolta differenziata è un risultato molto importante da enfatizzare perché deriva dall’impegno di molti soggetti della società regionale – sottolinea Angelo Sciapichetti, Assessore all’Ambiente della Regione Marche – indicando che siamo sulla strada giusta verso il raggiungimento degli obiettivi comunitari di riduzione del conferimento in discarica, verso una comunità regionale sempre più libera dai rifiuti ed ecosostenibile. Anche per questo abbiamo rinnovato la collaborazione con Legambiente Marche per riproporre questa iniziativa: è importante infatti il massimo coinvolgimento e sensibilizzazione di enti locali, scuole, cittadini, associazioni ambientali, del volontariato e del sociale, imprese di gestione dei rifiuti, sistema della produzione e della distribuzione, per diffondere i principi di una corretta ed innovativa gestione dei rifiuti. Lo specifico protocollo che abbiamo sottoscritto in questo quadro, promuove inoltre la raccolta e diffusione di informazioni, dati e buone pratiche, anche nell’ambito della prevenzione della produzione di rifiuti, individuate assieme a Legambiente, Federambiente, Enti locali e Camere di commercio.”

“La Provincia di Ancona continua a dare buoni risultati e a crescere nel coinvolgimento dei comuni – commenta Francesca Pulcini, presidente di Legambiente Marche -. Questo fermento e volontà di continuare a migliorare permetteranno alla Regione Marche di continuare ad essere tra le primissime regioni in Italia per rifiuti differenziati. Con questa premiazione vogliamo riconoscere agli amministratori e ai cittadini virtuosi il lavoro svolto e stimolare gli altri territori che ancora devono crescere. Accanto a questo vogliamo sottolineare l’importanza, in questa sfida al miglioramento del ciclo virtuoso dei rifiuti, della qualità del differenziato, della necessità di passare dalla tassa alla tariffa per premiare i cittadini più virtuosi oltre che stimolare amministrazioni e cittadini a mettere in piedi buone pratiche per la riduzione della produzione dei rifiuti”. Sono 123 i Comuni marchigiani che hanno superato il 65% di raccolta differenziata prevista dalla legge nell'anno 2014 e che si aggiudicano i 95mila euro messi in palio dalla Regione Marche che sta adottando l’atto di riparto delle risorse per il premio ai comuni vincitori. I vincitori hanno anche ricevuto una targa realizzata in materiale riciclato dal Laboratorio Linfa.

Al primo Comune è stato donato un elettrodomestico rigenerato nell’ambito del progetto Second Life promosso da Legambiente e Adriatica Green Power come esempio di buona gestione del ciclo dei rifiuti. La premiazione, che si è tenuta presso il Castello del Cassero di Camerata Picena , è stata promossa da Regione Marche e Legambiente Marche con il patrocinio e il contributo di Comieco e con il patrocinio di: Provincia di Ancona, ARPAM, Ata Rifiuti Ancona, ANCI Marche, UNCEM Marche, CONAI, CiAl, Consorzio Italiano Compostatori, COREPLA, CoReVe, Ricrea, Sartori Ambiente. Hanno partecipato alla premiazione, oltre ai sindaci e assessori dei comuni vincitori e delle amministrazioni comunali della Provincia, anche il Sindaco di Camerata Picena Paolo Tittarelli ; l’ Assessore all’Ambiente della Regione Marche, Angelo Schiapichetti; la presidente della Provincia di Ancona, Liana Serrani; la dirigente della PF Ciclo dei rifiuti Francesca Damiani; la Presidente di Legambiente Marche Francesca Pulcini; il responsabile dei progetti e campagne di Legambiente Marche, Andrea Bagalini; la responsabile nazionale di Comuni Ricicloni Laura Brambilla il referente CONAI per la Regione Marche Pierluigi Gorani che ha presentato i risultati della campagna estiva Riciclaestate per la diffusione della raccolta differenziata nelle località balneari che il CONAI ha promosso nelle Marche, in collaborazione con Legambiente, per il secondo anno. Alla premiazione hanno preso parte anche gli studenti della classe 1°A della scuola secondaria di primo grado “A.Manzoni” di Camerata Picena.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2015 alle 19:05 sul giornale del 22 ottobre 2015 - 1996 letture

In questo articolo si parla di attualità, legambiente, serra de conti, legambiente marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apuI