Serra de' Conti: tesi sul primo conflitto mondiale, borsa di studio per uno studente universitario

Università 16/10/2015 - L'Amministrazione Comunale di Serra de' Conti, nel quadro delle iniziative promosse per la ricorrenza centenaria del primo conflitto mondiale (1915/18) e d'intesa con l'apposito Comitato istituito al riguardo, ha ritenuto di dover valorizzare la memoria locale attivandosi per l'erogazione -dietro apposito bando- di una borsa di studio riservata ad uno studente universitario che si applichi ad una tesi di laurea di argomento locale incentrata su quel periodo storico.

L'Amministrazione cittadina indica nel bando due temi da privilegiare: il diario di guerra di Severino Memè, combattente serrano nel primo conflitto mondiale, ovvero -in subordine- qualunque altro argomento comunque afferente Serra de' Conti negli anni 1915/1918.

Lo/a studente/essa che dovesse risultare primo/a nella apposita graduatoria che sarà stilata secondo una serie di criteri analiticamente indicati nel bando stesso, beneficerà di una borsa-premio del valore di 800 Euro.

Potranno presentare domanda di partecipazione i giovani nati dopo il 01.01.1980, iscritti a corsi di laurea magistrale ovvero a corsi di laurea triennale (che saranno tuttavia inseriti in graduatoria solo in assenza di domande da parte di giovani iscritti a corsi di laurea magistrale).

Il bando, inclusivo dei criteri di valutazione, pubblicato all'Albo Pretorio Informatico, oltre che sul sito istituzionale dell'ente (www.comune.serradeconti.an.it).
Il termine per la presentazione delle domande è fissato in tre mesi decorrenti dalla data di pubblicazione.
Il diario di Severino Memè, che l'Amministrazione Comunale di Serra de' Conti intenderebbe valorizzare con questa iniziativa, è un memoriale di un cittadino serrano che, militare impegnato in zona di guerra nel corso del conflitto, redasse appunto in veste diaristica una serie di note relative alle vicissitudini (cattura e prigionia) occorsegli nel 1916, in corrispondenza con le operazioni belliche riconducibili alla c.d. 'Strafexpedition'.

Si tratta di una focalizzazione, breve ma particolarmente intensa, di un frangente importante degli eventi che scandirono il conflitto sul fronte trentino, visti dalla parte dei protagonisti diretti, quei militari di truppa che quotidianamente -con rischio e sacrificio- compivano il loro dovere sulle trincee. Copia fotostatica del diario di Severino Memè era stata a suo tempo consegnata a cura della famiglia al Comune di Serra de' Conti, che ha il proposito di attivarsi per la sua eventuale pubblicazione a stampa.

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2015 alle 15:10 sul giornale del 17 ottobre 2015 - 507 letture

In questo articolo si parla di economia, serra de' conti, Comune di Serra de' Conti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aphs