Trasportava le "lucciole" lungo la statale, fermato il tassista delle squillo

prostituta 12/10/2015 - E' stato fermato ad un posto di blocco della Polizia Stradale per un controllo mirato perchè dedito al trasporto delle prostitute lungo la statale.

Potrebbero esserci guai in vista un tassista senigalliese di 40 anni che sabato notte è stato fermato nei pressi della Bruciata dalla Polizia perchè notato ad accompagnare più volte le "squillo" e lasciarle ai bordi della strada. L'uomo è stato ora segnalato al Commissariato di Senigallia che dovrà procedere con ulteriori accertamenti a suo carico.

Le indagini dovranno ora appurare se per l'uomo potrebbe configurarsi l'ipotesi di reato di favoreggiamento della prostituzione.





Questo è un articolo pubblicato il 12-10-2015 alle 11:37 sul giornale del 13 ottobre 2015 - 2230 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, prostituta, sesso, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ao7a


Qui è ovvio che il reato non esiste, dato che il tassista ha fatto il suo lavoro(ammesso che fosse in servizio). Il cliente in questo caso può farsi lasciare dove gli pare e piace(in questo caso in mezzo alla strada)... mi sembra solo uno spreco di tempo e quindi di denaro accertare tutti questi parametri, tempo che può essere investito in 1.000.000 di altre cose. Per evitare questo spreco ad esempio basterebbe rendere legali le prostitute facendogli pagare le tasse, tasse che verranno investite in "puttanate".

Francostars

12 ottobre, 19:02
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Luigi Alberto Weiss

13 ottobre, 10:27
Ogni tanto un po' di soddisfazione al bigottismo cittadino bisogna pur darlo. Poi si fa finta di non accorgersi delle decine di appartamenti estivi che nel periodo ottobre-marzo vengono affittati "in nero" alle "lucciole" più organizzate, che trovano più redditizio e sicuro non stare in strada. Basta seguire le inserzioni pubblicitarie su certi quotidiani (resistono ancora). Alé!