Paradisi: "Snobbato il consiglio comunale, insolenza inaccettabile dell’Asur"

roberto paradisi 09/10/2015 - Il direttore dell’Asur locale Bevilacqua ha ripresentato il suo biglietto da visita: quello dell’arroganza politica, della mancanza di educazione e rispetto istituzionale, quello dell’indifferenza verso le necessità della città. Già conoscevamo l’ing. Bevilacqua e ricordavamo le inefficienze della Asur concomitanti alla sua precedente direzione.

Ma l’atto di arroganza istituzionale che lo ha contraddistinto non presentandosi alla convocazione della terza commissione consiliare per riferire alla città sulla grave interruzione del servizio essenziale di medicina dello sport è particolarmente grave e sintomatico. Bevilacqua non solo ha fatto pervenire all’ultimo minuto (e a mano per mezzo di un consigliere comunale!) una generica lettera in cui affermava di essere genericamente impegnato ma nemmeno si è degnato di mandare in commissione un suo delegato (magari il responsabile dell’ufficio prevenzione). Un atto di sfida nei confronti dei consiglieri comunali e del presidente di commissione. Un atto di arroganza verso la città.

Non solo. Nella lettera fatta recapitare a mano (incredibile ma vero!) Bevilacqua, nascondendo artatamente la verità, ha affermato che non vi è stata nessuna interruzione di servizio. Come se le decine di ragazzi rispediti a casa nei giorni fissati per la visita (nel periodo di malattia del medico Asur) fossero una fantasia di qualche genitore impertinente o di qualche dirigente sportivo in vena di scherzi. Falsa anche l’affermazione secondo la quale il problema è stato risolto – come ha scritto Bevilacqua – stanziando 30 mila euro per il centro Senasport (pagando come Asur 76 euro a visita) per sopperire alle mancanze Asur. Quella somma, come confermato al sottoscritto direttamente da Senasport, è stata stanziata prima dell’estate e fin da fine settembre era già stata “consumata” per le visite convenzionate. Vero invece che, subito dopo la mia denuncia pubblica di interruzione di servizio essenziale, Bevilacqua ha fatto stanziare altri 5 mila euro.

Anche questi già praticamente esauriti per l’altissimo numero di minorenni rimasti ancora senza visita di idoneità a causa del colossale disservizio Asur. Non c’è male come inizio per Bevilacqua in questo suo nuovo incarico direzionale. Se il buongiorno si vede dal mattino, i senigalliesi non hanno di che stare allegri.


da Roberto Paradisi
Consigliere Comunale Unione Civica




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2015 alle 21:48 sul giornale del 10 ottobre 2015 - 687 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, politica, Unione Civica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ao4i


Luigi Alberto Weiss

10 ottobre, 16:46
Quanto costa Bevilacqua all'anno? Quanti infermieri si possono assumere con il suo stipendiuccio di un anno?

N.H.m.u.

10 ottobre, 18:21
Il bevilacqua non è lo stesso che nel gennaio 2010 organizzava per conto della zarina e del governatore fabrianese la FARLOCCA inaugurazione del "nuovo" monoblocco ospedaliero?????? A più di 5 anni forse entrerà in attività l'ultimo piano dell'INVECCHIATO monoblocco, si aspetta solo che il sindaco-ricciolino trovi un giorno utile-comodo tra una foto-inaugurazione e l'altra!

Continuare a rammentare che: A) Senigallia sette-7(8 con perini) assessori UNO-2 in più che in consiglio regionale? B) Una foto al giorno c'imprime in testa la bellezza del ricciolino. Con diverse foto al giorno il ricciolino non ce lo leviamo più di TORNO! s610

Che schifo!!!




logoEV