Rugby: Sena 2° test-match per i l campionato che inizia il 18 ottobre

06/10/2015 - Nella giornata di sabato il Sena Rugby Senigallia ha portato a termine con successo il suo secondo test match della stagione, vincendo 26-7 contro il Misano.

Il Sena si è presentato con un buon numero di giocatori nonostante alcune assenze e ciò è servito al tecnico dei Galli neri, Sergio Carrizo, a fare alcuni esperimenti in vista dell’inizio del campionato FIR di serie C2 il 18 di ottobre. Ospitati dal Misano Rugby i ragazzi hanno dato vita ad una partita intensa e molto divertente. Come sappiamo nel rugby non esistono amichevoli e perciò in alcuni tratti della partita è venuto fuori il sano agonismo, che ha dato quel pizzico di sale in più che non guasta mai. La partita è durata complessivamente 70 minuti circa, 2 tempi da 25 e l’ultimo da 20 minuti. Il buon risultato non significa che non ci sia da lavorare. Siamo solo agli inizi della stagione e i margini di miglioramento sono molto alti.

Nel rugby i risultati si raggiungono storicamente solo con il lavoro ed il sacrificio. Ora per il Sena continueranno le sessioni di allenamento, ripartendo con la consapevolezza che ci sono i presupposti per fare un buon cammino in campionato e che, con il lavoro, ci si possono togliere molte soddisfazioni. Il match come detto è stato intenso e divertente, le compagini si sono affrontate a viso aperto e senza sconti. Non c’è mai stata una supremazia netta di una squadra rispetto ad un'altra, ma il Sena ha sicuramente meritato la vittoria. Ottimo è stato il lavoro del pacchetto di mischia; sia in mischia chiusa dove non hanno mai sofferto la mischia avversaria, che in gioco aperto portando quasi sempre sostegno alla trequarti. Buona la pulizia nelle ruck, anche se in alcuni momenti ha subito le contro-ruck degli avversari. La trequarti, dal canto suo, ha fatto un buon lavoro, segno di una intesa che sta crescendo fra i giocatori.

Il conto delle mete è di 4-1 in favore dei ragazzi del Sena. Due mete della terza linea centro Daniel Nwigwe, una meta dell’estremo Ayoub Hari e una della seconda linea Yann Moroni. Le trasformazioni sono state affidate al calcio esperto del primo centro Marco Basili che ha infilato due calci su tre. Nicolò Sagrati ha trasformato positivamente un calcio. Dal punto di vista atletico il Sena ha retto bene il campo, non ha dato grandi segni di stanchezza ed è apparsa in grado di sostenere una partita su buoni ritmi e di ingranare una marcia in più quando necessario. Sicuramente la dura preparazione atletica è stata molto utile e lo si è visto sul campo. Sia nella partita con il Misano, che in quella precedente con il Falconara i Galli neri hanno svolto due belle prestazioni che fanno morale per l’inizio del campionato. FORZA SENA RUGBY!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2015 alle 11:18 sul giornale del 07 ottobre 2015 - 311 letture

In questo articolo si parla di sport, rugby, sena rugby

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoSW