Un nuovo Broncoscopio al reparto di Rianimazione, Bcc: 'Tesimonianza della vicinanza al territorio'

02/10/2015 - La sanità senigalliese si dota di un nuovo Broncoscopio. L’apparecchio, donato dalle Banche di Credito Cooperativo di Corinaldo, Ostra e Morro d'Alba, al Reparto di Rianimazione dell’Ospedale di Senigallia, diretto dal dottore Diego Cingolani, consentirà ai medici d’intervenire anche nei casi più difficili.

Si tratta di una strumentazione medica leggera, con riscontro veloce, che ci consente di intervenire in vari casi di problemi polmonari, compresi quelli più difficili- conferma il dottore Diego Cingolani- Ci consente di effettuare interventi di tracheostomia, di asportare corpi estranei, di disostruzione dell’albero bronchiale per patologie polmonari ed anche di effettuare intubazioni complicate in sala operatoria”.

Infatti il nuovo apparecchio al Led, di ultima generazione, che va a sostituire una vecchia strumentazione a fibre ottiche con canale inferiore e che consente di registrare e conservare le immagini, può essere trasportato agevolmente in sala operatoria. “Questo- sottolinea il direttore del Reparto- ci evita di trasportare i pazienti all’ospedale regionale di Torrette e di risparmiare sia tempo che risorse economiche”.

L’apparecchio per la Broncoscopia, del valore di 20 mila euro circa, donato dalle BCC di Corinaldo, Ostra e Morro d'Alba al reparto di Rianimazione, testimonia la vicinanza degli Istituti di Credito al territorio ed alla comunità.

Ci sentiamo orgogliosi di aver donato questo importante macchinario all’Ospedale di Senigallia- afferma il presidente Bcc di Ostra e Morro d’Alba Piergiorgio Mansanta, presente con il consigliere Massimo Gerini- se pure in un momento di difficoltà anche per le banche, abbiamo così voluto ribadire la nostra vicinanza sia alla struttura ospedaliera che al nostro territorio”.

Dimostra - osservano il presidente Bcc di Corinaldo Felice Saccinto e il direttore generale Mauro Tarsi- la costante attenzione delle Bcc verso determinati settori sociali, in particolare quello sanitario. Il concetto che deve prevalere sempre più è quello della sinergia per valorizzare il territorio”.

Difatti non è la prima volta che le banche del territorio donano macchinari all’ospedale. “La loro attenzione e l’aiuto che ci danno per ampliare la dotazione della strumentazione medica è sempre finalizzata al bene dell’utente- conclude il dottore Cingolani- Pertanto non possiamo che ringraziare”.







Questo è un articolo pubblicato il 02-10-2015 alle 15:56 sul giornale del 03 ottobre 2015 - 2337 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, Sudani Alice Scarpini, ospedale di senigallia, articolo, reparto di rianimazione, broncoscopio, bcc di corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoLS