Castelleone: diatribe in Consiglio Comunale

lista civica paese verde 02/10/2015 - In occasione dell'ultimo Consiglio Comunale di giovedì 24 settembre 2015 il nostro Gruppo si è astenuto rispetto all'approvazione dei verbali delle precedenti sedute, poiché in occasione del Consiglio Comunale del 2 giugno 2015, quello fatto in Piazza V. Emanuele II°, quando si è trattato l'argomento relativo alla premiazione del Concorso di idee per i giovani castelleonesi, intitolato alla memoria di Antonio Liguori, il verbale non è secondo noi completo in quanto molte delle cose dette dal sindaco in quell'occasione non erano riportate.

Secondo noi con quella “non premiazione” dei giovani castelleonesi l'Amministrazione comunale non ha fatto proprio una gran bella figura, bastava guardare infatti i visi piuttosto perplessi dei giovani e anche dei presenti per rendersene conto. Per correttezza e rispetto dei cittadini, abbiamo ritenuto opportuno riportare nella nostra dichiarazione di voto, che di seguito pubblichiamo, le cose che effettivamente sono state dette in quella sede e che chi era presente, ha ascoltato attentamente e può in qualunque momento confermare.

“Il Sindaco in apertura del Consiglio Comunale del 2 giugno 2015 aveva detto che era stata presa la decisione di non concedere ai consiglieri la possibilità di intervenire sugli argomenti posti all'ordine del giorno. Tutto ciò è assurdo in quanto, a nostro parere, non esiste una norma che impedisce ai consiglieri comunali di intervenire sulle questioni in merito all'ordine del giorno. Questa frase del Sindaco non risulta agli atti. Per quanto riguarda la delibera n. 16 del 2 giugno 2015 avente ad oggetto: “Concorso di idee per la valorizzazione di aree all'interno del Comune di Castelleone di Suasa in memoria del Dott. Antonio Liguori. Premiazione” il Sindaco ha affermato che non è stato possibile stilare una graduatoria di merito, in quanto gli elaborati presentati dai due gruppi di lavoro formati da quattro giovani, sono stati definiti dalla Commissione giudicatrice carenti sotto il profilo tecnico-progettuale e si è quindi deciso di ridurre il premio inizialmente previsto di 7000,00 euro a 3000,00 euro, dividendo tale importo in quattro parti uguali.


Inoltre il Sindaco aveva detto che la Sig.ra Santa Rigano Presidente della Commissione giudicatrice non avendo potuto partecipare ai lavori, aveva delegato il consigliere Bellagamba Franco. Ma anche questa affermazione non risulta dagli atti. Infine il consigliere Guerra Domenico aveva dichiarato che sarebbe stato giusto comunque da parte della Commissione esprimere un giudizio di merito e una graduatoria, poiché il concorso di idee era rivolto ai giovani Castelleonesi dai 18 ai 30 anni, quindi ragazzi che hanno inevitabilmente esperienze limitate e comunque erano le idee che andavano giudicate, se si volevano progetti preliminari o definitivi ci si doveva rivolgere a professionisti affermati e non ad un concorso di idee. Pertanto non avendo trovato negli atti il giusto riscontro, il nostro Gruppo si astiene al punto n. 1 all'ordine del giorno”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2015 alle 15:02 sul giornale del 03 ottobre 2015 - 326 letture

In questo articolo si parla di castelleone di suasa, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoLs