Visite sportive, Paradisi: 'Scaricabarile alla Asur'

Roberto Paradisi 01/10/2015 - “Abbiamo una visita medico-sportiva per un atleta minorenne prenotata per il 9 ottobre, cosa dobbiamo fare visto che sappiamo che il medico è un’altra volta in malattia?”.

Dopo diverse segnalazioni di cittadini ho deciso così anche io di sondare le risposte del nostro presidio sanitario (la visita prenotata è reale e decine di persone si trovano nella stessa situazione).  Il centralinista della Asur passa la “patata bollente” all’Ufficio igiene e prevenzione. Una signora gentile prova a rispondere: “Se il Cup ha il suo numero verrà contattato e direzionato al centro Senasport che è convenzionato con noi. Comunque chiami direttamente Senasport”. Lo facciamo.

Risultato: al centro privato dicono di aver ultimato i numeri della convenzione e che quindi dovremo pagare 60 euro. Aggiungono: “stiamo ricevendo tantissime telefonate di coloro ai quali è saltata la visita alla Asur ma, in questo momento, non possiamo più fornire il servizio convenzionato gratuito”. Richiamo l’Ufficio di Igiene e Prevenzione: “Guardi che il centro medico ha detto che i numeri della convenzioni li hanno esauriti e che la visita che spetta gratuitamente  al minore per legge la dobbiamo pagare!”.

Gelo dall’altra parte. “A questo punto le passo il responsabile, il dott. Fiorenzuolo”. Bene, attendo. Passano 7 minuti (sette!) in cui il telefono squilla a vuoto. Un cittadino viene lasciato appeso, da un ufficio pubblico, all’altra parte della cornetta. Inefficienza e scortesia. Nessuno si assume responsabilità, nemmeno di rispondere. E della visita medica che salta nessuno più si interessa. Si chiama interruzione di pubblico servizio.

Il direttore Bevilacqua dovrebbe conoscere bene la situazione visto che nulla aveva fatto quando aveva diretto il nostro distretto per questo gravissimo disservizio delle visite medico-sportive e nulla sta facendo oggi.  Intanto una fetta importante della giovane città sportiva non può fare attività agonistica. Qualcuno pagherà per questo colossale disservizio?


da Roberto Paradisi
Consigliere Comunale Unione Civica




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2015 alle 11:21 sul giornale del 02 ottobre 2015 - 1147 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, politica, Unione Civica e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoIv


Egidio Cardinale

02 ottobre, 13:40
Avvocato Paradisi, faccia partire qualche esposto per cortesia, per i suoi cittadini e per la legalità, altrimenti le cose non cambieranno mai.rnGrazie in anticipo.