Rubato un Suv a Candia, la Polizia lo trova a Cesano ma i ladri scappano

controlli della polizia stradale 01/10/2015 - Nella serata di mercoledì, la Questura di Ancona ha diramato la nota di ricerca relativa al furto di un veicolo, un SUV, rubato nella zona di Candia di Ancona mentre era parcheggiato nei pressi dell'abitazione del proprietario che ha poi sporto denuncia.Anche il personale della Volante del Commissariato di Senigallia si è messo alla ricerca effettuando posti in controllo al fine di verificare la possiibilità che il suv potesse transitare sul territorio senigalliese.

Intorno alle 5 di giovedì mattina, mentre i poliziotti si trovavano a transitare nella zona della strada della Bruciata hanno notato il passaggio, ad una certa distanza, di un'auto del modello e colore corrispondente a quello oggetto di ricerca. Gli agenti hanno deciso di avvicinarsi al veicolo e così facendo hanno accertato che la targa corrispondeva all'auto rubata ad Ancona. I poliziotti hanno intimato l'alt al conducente il quale ha però accelerato vistosamente per far perdere le tracce. I poliziotti si sono dati all'inseguimento proseguito per alcuni secondi, quando poi i malfattori, vistisi in difficoltà, hanno imboccato una via laterale dove hanno fermato l'auto.

Sono quindi scesi e i tre si sono dati alla fuga attraverso i campi in prossimità del fiume Cesano. I poiliziotti li hanno inseguiti a piedi ma i tre sono riusciti a dileguarsi sfruttando il buio e la fitta vegetazione. Il personale della Polizia Scientifica, intervenuto sul posto, ha proceduto agli accertamenti tecnici per verificare la presenza di tracce e di oggetti riconducibili ai fuggitivi. Sono in corso le indagini per verificare anche se il veicolo sia stato utilizzato per commettere dei reati durante le ore in cui è stato in uso ai malfattori.





Questo è un articolo pubblicato il 01-10-2015 alle 18:02 sul giornale del 02 ottobre 2015 - 909 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoKc


Ma come è possibile che neanche quando vengono presi sul fatto si riesce mai a fermarne per bene qualcuno? Va a finire che toccherà dare ragione a quelli che dicono che in Italia, è più facile fare il delinquente, piuttosto che la persona onesta...