Città Futura in Festa: c’è stata tanta bellezza, grazie a tutti

30/09/2015 - “Nella vita bisogna essere sempre più folli, più utopisti. Bisogna avere il coraggio di sognare. Da ragazzino dissi a mio padre che volevo la luna” (Pietro Ingrao) Grazie a tutti. Grazie a tutti i nostri sponsor, che nonostante i tempi difficili non si sono tirati indietro.

Grazie ai musicisti, grazie agli attori e grazie a tutti gli artisti. Grazie ai nostri ospiti per averci stimolato. Grazie a chi ci permette di conoscere, perché senza la conoscenza non potremmo continuare a crescere.Grazie a chi é venuto e grazie a chi é tornato. Grazie a chi è passato, grazie a chi si é fermato e grazie a chi ha solo sbirciato. Grazie ai bambini che hanno giocato e grazie ai genitori che li hanno accompagnati. Grazie agli anziani che ci hanno sorriso. Grazie agli abitanti e ai commercianti di Via Carducci che ci hanno benevolmente sopportato. Grazie a chi ha disegnato, grazie a chi ha truccato, grazie a chi ha creato. Grazie a chi ci ha fatto sognare, grazie a chi ci ha fatto commuovere e grazie a chi ci ha fatto ridere. Grazie a chi ci ha fatto pensare. Grazie ai The Jet Set e ai Farewell. Grazie a Sesto e ai compagni dell’Unità Solidale. Grazie al Circolo Arci Gratis.

Grazie agli amici dell’Arci Scapezzano. Grazie allo chef Daniele Tantucci. Grazie ad Andrea Simonetti e ai ragazzi di “LAPSUS diversa creatività. Grazie alla Cooperativa Sociale Vivere Verde Onlus, a Marco e Stefano e a Katia Grossi e ai suoi fantastici attori. Grazie a Massimo Nesti e Cristina Verdelli della NV.ART. Grazie a IoBook. Grazie a Max Fanelli, noi stiamo sempre con te, con Monica, Lucia, Floriana e tutti i Compagni di Janeba. Grazie a Fabrizio per Zero Slot. Grazie a chi s’impegna perché sia “Possibile”. Grazie a chi ci crede e c’ha creduto e non si é arreso. Grazie a quelli che abbiamo dimenticato. E’ stata una bella festa, la più bella! C’è stata tanta bellezza. La bellezza delle immagini, della poesia e del pensiero di Pier Paolo Pasolini. La bellezza del nostro territorio e di chi ogni giorno c’investe. La bellezza della cultura, perché con la cultura ci si deve mangiare. La bellezza della musica, del teatro e del cinema. La bellezza della politica, perché anche la politica deve tornare ad essere bella. La bellezza degli ideali, la bellezza dell’amicizia e della condivisione.

La bellezza di Massimo e Lucia che ci hanno narrato e disegnato “Fringuellonia”, la loro città futura. La bellezza di chi non è indifferente, la bellezza partigiana. La bellezza degli sguardi fieri di chi ha attraversato continenti per sfuggire alla guerra e alla povertà. La bellezza del “diverso” che é una risorsa. La bellezza di chi ce l’ha fatta e di chi lotta per farcela. La bellezza dello studio e della conoscenza che ci permette di vincere la paura. La bellezza negli occhi dei giovani attori. La bellezza della nostra Città Futura e dello sforzo che dovremo fare per renderla simile a “Fringuellonia”, la città degli uguali, la città della bellezza. La bellezza della dignità, della passione, del coraggio e della follia. La bellezza degli ultimi che diventano primi. La bellezza che per quattro giorni ci ha fatto avvicinare alla luna che nel frattempo si colorava di rosso. Grazie a tutti! E grazie anche al cielo per aver trattenuto la pioggia. Eravamo talmente vicini alla luna che l’abbiamo sentita sussurrare al sole di illuminarci.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2015 alle 14:46 sul giornale del 01 ottobre 2015 - 460 letture

In questo articolo si parla di politica, La Città Futura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoGb


non sono stato alla Vostra Festa (haimè); Vi ho seguito da lontano; ho ascoltato tutto quello che hanno detto di Voi tutti; sono orgoglioso di essere Vostro Amico; avete seminato i Vostri modi di sentire la politica, quella buona e credibile. GRAZIE
Maurizio Tonini Bossi