Riorganizzazione delle strutture socio-sanitarie: al via l'iter in Regione

fabrizio volpini 25/09/2015 - Prende il via in Commissione Sanità l'iter per l'esame della proposta di legge a iniziativa della Giunta regionale sui criteri per le autorizzazioni e l'accreditamento delle strutture e dei servizi sanitari, socio-sanitari e sociali pubblici e privati e per la relativa disciplina degli accordi contrattuali.

Un cammino condiviso con i dirigenti e i funzionari regionali coinvolti e con tutti i portatori di interessi, il cui punto di arrivo rappresenterà uno dei capisaldi dell'integrazione socio-sanitaria regionale. “Era necessario – ha affermato il presidente della Commissione, Fabrizio Volpini (Pd), relatore di maggioranza della pdl – unificare le procedure amministrative fin qui seguite e disciplinate da due distinte leggi regionali, una per le strutture sanitarie e una per quelle sociali, nonché per la cosiddetta area intermedia, cioè quelle strutture socio-sanitarie che non sempre trovano una collocazione ben definita. Tutto questo servirà a una migliore gestione della domanda socio-sanitaria delle strutture e dei servizi”.

“Si tratta – ha sottolineato Romina Pergolesi (M5S), relatore di minoranza – di leggi ormai obsolete che vanno aggiornate ed adeguate all'evoluzione del sistema sanitario e socio-sanitario regionale, cercando di mantenere in questo percorso la funzione deliberativa dell'Assemblea. Nel definire questa nuova pdl servirà, inoltre, una maggiore attenzione nella definizione degli indicatori e degli standard di qualità e nella garanzia della sicurezza dei pazienti. Infine, porremo molta attenzione alle osservazioni pervenuteci dalle associazioni o dai comitati interessati alla riorganizzazione, anche attraverso incontri pubblici”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-09-2015 alle 08:01 sul giornale del 26 settembre 2015 - 777 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aovU