M5S sulla variante al Prg: 'Fretta di chiudere, nessun confronto in commissione'

Movimento 5 Stelle 24/09/2015 - Il Comune di Senigallia ha adottato in data 31/03/2015 (praticamente un’adozione di fine mandato), con delibera di CC n° 28, una Variante al Piano Regolatore Generale (PRG) denominata " Misure per l'accoglienza, l'inclusione sociale e la sicurezza idrogeologica", la cui pubblicazione scadeva il 04/08/2015.

Poco prima della scadenza abbiamo chiesto al Sindaco la revoca o l'interruzione della pubblicazione della Variante al PRG, in modo che tutti i consiglieri neo eletti il 31 maggio 2015, potessero disporre di quei passaggi essenziali in commissione per un confronto con tutte le figure politiche e tecniche che hanno concepito tale Variante. Il Sindaco ci ha risposto che la nostra richiesta era ben strana e singolare, ma ben strano e singolare invece a noi è apparso piuttosto il suo atteggiamento in quanto ad esempio il Comune di Fidenza, trovatosi nella nostra stessa situazione un anno fa, ha pensato di prorogare il termine delle osservazioni (non è quello che avevamo chiesto, ma sicuramente lo avremmo accettato!).

Invece, al sonoro “no!” del Sindaco, si è aggiunto poi quello del Presidente del Consiglio, a cui avevamo inviato la richiesta per le commissioni di approfondimento prima della discussione in Commissione sulle osservazioni dei cittadini. Lo stesso presidente Dario Romano (PD) ci ha ricordato che una tale richiesta (12 commissioni, esattamente lo stesso numero di quelle impiegate nel mandato precedente) causerebbero una spesa per i cittadini di 3.000 € a cui andrebbero aggiunti i costi per la pubblicità e il personale e che, insomma, quei soldi non si possono assolutamente spendere per approfondimenti su questioni che poi saremo chiamati a votare. Ma 25.000 € si possono spendere per un progetto realizzato e PAGATO con soldi pubblici, poi totalmente ignorato da Sindaco e Giunta, come quello di Piazza Garibaldi redatto dall’arch. Mariano?

E siccome la stessa lettera era stata inviata anche al Presidente della seconda commissione Mauro Gregorini (capogruppo PD), anche lui ha voluto toglierci ogni dubbio: per il Movimento 5 Stelle e tutti i nuovi consiglieri non ci sarà nessun approfondimento! Gli approfondimenti - così si giustifica Gregorini - si faranno durante lo svolgimento delle commissioni quando si discuteranno le osservazioni: un chiaro segnale di apertura al dialogo da parte del PD di cui terremo ben conto, perché in Commissione faremo tutte le domande che riterremo necessarie, nessuna esclusa. Poi, però, non si vengano a lamentare se facciamo durare le commissioni più delle “solite due orette” a cui lo stesso Presidente Gregorini è abituato!


da Riccardo Mandolini
Consigliere Comunale MoVimento 5 Stelle




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2015 alle 11:21 sul giornale del 25 settembre 2015 - 322 letture

In questo articolo si parla di politica, riccardo mandolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aotw