Giovani Democratici, 'Siamo d'accordo con le coordinate politico-amministrative espresse dal sindaco Mangialardi'

23/09/2015 - Coerentemente con il programma di coalizione con il quale ci siamo presentati alla cittadinanza alle scorse elezioni di maggio, il Sindaco Maurizio Mangialardi ha, nell'ultima seduta del Consiglio Comunale, esposto le linee programmatiche che l'Amministrazione seguirà da qui al termine del proprio mandato elettorale.

La nuova giunta lavorerà riprendendo in mano quando già cominciato dalla precedente Amministrazione ma siamo sicuri che tutti gli Assessori affronteranno il loro impegno con lo sguardo puntato verso il futuro della nostra città: migliorando le situazioni delicate come il problema della messa in sicurezza del fiume Misa e consolidando in crescendo quelli che sono stati degli obiettivi importanti come il primato delle presenze turistiche su scala regionale; crediamo che su questa stessa scala Senigallia possa distinguersi anche all'interno del nuovo scenario messo in campo con la Macroregione Adriatico-Ionica.

Siamo d'accordo con le coordinate politico-amministrative espresse dal Sindaco Mangialardi, sia in merito alla trasparenza che alla semplificazione della Pubblica Amministrazione: un problema, questo della semplificazione delle procedure e della riduzione gli adempimenti a carico degli utenti, affrontato anche dal Premier Renzi.

Un tema a noi caro, e da questo mandato ancor di più data la delega affidata all'Assessore Chantal Bomprezzi, è il potenziamento del servizio SAPE (Servizio Associato Politiche Europee), ovvero l'ufficio che mira a creare sinergie stabili tra i grandi comuni del nostro territorio al fine di potenziare e coordinare l'accesso alle opportunità, anche e soprattutto di natura economica, provenienti dall'Europa.

Da sottolineare che il progetto, da un anno attivo, ha visto in seguito pure l'interesse di comuni non ancora coinvolti nella convenzione come Falconara, Filottrano ed Ostra. Il Sindaco di Filottrano Lauretta Giulioni ha definito l'obiettivo di questo nuovo ufficio come l'unica possibilità con la quale una realtà piccola come quella del suo comune possa essere rilanciata.

I Giovani Democratici, nei limiti concessi ad una organizzazione politica, sono orgogliosi di far parte di un percorso politico-amministrativo serio, con una base di partenza concreta e tante opportunità di crescita.


da Michele Carotti
Vice-segretario GD Senigallia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2015 alle 15:03 sul giornale del 24 settembre 2015 - 643 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, giovani democratici, michele carotti, Vice-segretario GD Senigallia, gd senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aorf


Ovviamente.

C'è un bel film degli anni '80, credo si chiami "Compagni di scuola".

In una scena un giovano sottosegretario, interpretato da Massimo Ghini, dice al telefono:

"L'articolo è ambiguo, io sono sempre concorde con il governo."

In 27 anni nulla è cambiato, se vuoi fare carriera politica.

Il "documento" presentato da mangialardi, che è soltanto pieno di promesse (promette 50 volte più di quanto ha fatto nei primi 5 anni) non c'è un dato ingegneristicamente o economicamente rilevante.

Faremo questo, faremo quello.

Da ingegnere, e convinto sostenitore che la natura umana ha comportamenti assolutamente lineari eccetto il caso in cui si verifichi qualcosa di importante, credo siano tutte promesse.

Mangialardi si comporterà esattamente come si è comportato nei primi 5 anni, ne più ne meno.

E' iniziato l'autunno e il misa, nell'ansa intorno a via tevere, è pieno di canne, ma lui parla di messa in sicurezza del fiume, vedremo.

Soltanto l'italiano, in europa, è cosi boccalone che pensi il secondo "mandato" possa essere fatto di promesse e non di continuità con il primo.

Ovvero:
Quando hai dimostrato di cosa sei capace (primo mandato), il secondo puoi anche promettere il mondo, ma i fatti sono già stati dimostrati.

Comunque vedremo, non sia mai che mangialardi verrà illuminato dalla luce di palazzo chigi dopo esser stato sindaco....

Commento modificato il 24 settembre 2015

Si vede proprio che siete giovani e sulle spalle dei vostri papà.
Provate a pensare a chi come me e tante famiglie che fanno fatica ad arrivare a fine mese, con l'aumento spropositato di tutte le tasse locali e leccarci le ferite dell'ultima alluvione senza vedere un minimo risarcimento. Se fossi in voi prima di fare proclami a favore
del Sindaco Mangialardi farei un bell'esame di coscienza e uscirei
dalla vostra sede del tanto decantato PD di Renzi, dove abbondano proclami ma nessun arrosto.
Leonardo Maria Conti (70 anni)




logoEV