Anche i Vigili possono sbagliare...o forse no!

Polizia Municipale 22/09/2015 - Di seguito una lettera inviata al Comando della Polizia Municipale di Senigallia alla quale non ho mai avuto risposta per un fatto verificatori il 26 luglio.

Domenica 26 Luglio 2015 alle ore 14,35/14,40 mentre percorrevo con la mia auto il tratto di lungomare tra Marzocca e Senigallia in direzione nord , all’altezza (100 mt prima c.a.) del Velo Ok posto sulla mia sinistra, mi accorgevo che in direzione opposta stava sopraggiungendo il Pulmino della Polizia (Bianco) Municipale guidato da una Vigilessa che procedeva molto spostato verso il centro della strada senza dare segno di spostarsi sulla sua destra.

Al che mi sono immediatamente fermato tutto sulla destra quasi a toccare le auto in sosta pensando che il Pulmino facesse la stessa cosa visto che la carreggiata non e’ molto larga in quel punto con le auto parcheggiate nelle due direzioni di marcia, cosa che non ha fatto e non ha minimamente rallentato e nell’incrociarmi ha urtato con lo specchio lo specchio sinistro della mia auto e sempre con lo specchio mi ha arrecato un piccolo graffio sulla parte posteriore della fiancata.

Sentito il “botto” ho spento l’auto e sono rimasto fermo ad aspettare che il pulmino si fermasse per verificare l’accaduto ma cio’ non e’ avvenuto al che attesi un paio di minuti sono ripartito e ho invertito il senso di marcia al primo posto possibile per seguire il pulmino e chiedere all’autista se si fosse accorto dell’accaduto, purtroppo a causa del traffico non sono piu’ riuscito a trovare il pulmino che probabilmente o ha proseguito diritto al semaforo o si e’ immesso sulla statale .

Lunedi mattina ho telefonato al Comando e mi e’ stata data l’unica risposta di cui gia’ conoscevo il contenuto: “ non e’ possibile si sara’ sbagliato”, sta di fatto che eravamo tre in auto e che mia figlia seduta sul sedile posteriore si e’ impaurita sentendo il “botto” sullo specchio, fortunatamente il danno e’ stato irrisorio ma il comportamento dell’autista del pulmino un po’ meno.


da Roberto Pennacchioni
Montemarciano
 




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2015 alle 08:12 sul giornale del 23 settembre 2015 - 3704 letture

In questo articolo si parla di attualità, montemarciano, roberto pennacchioni e piace a eneabartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aonT


Montemarciano o Senigallia????

Prescindendo dalla larghezza o meno, l'art. 141 recita (cito a memoria):

In caso di incrocio malagevole con altri veicoli il conducente deve rallentare per permettere in sicurezza il transito.

Sul lungomare di levante, per questioni ignote, non c'è segnaletica che delimiti le corsie, malgrado la carreggiata, esclusi parcheggi, sia persino più ampia della ss16.

La logica prevederebbe, quantomeno, una riga continua dal ciarnin a marzocca.

E' evidente che il pulmino (sarà il fiat scudo con 4 lampeggianti) abbia commesso un infrazione (il non stare sulla destra) causando il "botto".

Ed è evidente che il risarcimento dello specchietto spetta alla polizia municipale.

In caso di suddivisione per corsie lo "stare sulla destra" salta, nel senso che è sufficiente rimanere in corsia, come sancito in più sentenze dalla corte di cassazione.

Chi non lo sa farebbe bene a tornare a scuola guida, magari stando un po' più attento sta volta.

bruno giangiacomi

23 settembre, 07:15
come pensavi di prendere ragione te va be che non te denunciano per diffamazione a mezzo stampa come hanno fatto a me, conclusasi con "non luogo a procedere perche il fatto non è reato" ma comunque te devi pagare le spese processuali.rnperche quelli de monte fanno cosi

Fioravante D'Assisi

23 settembre, 07:39
Mannaggia al DIO soldo, per guadagnare sui parcheggi con le strisce blue si restringono sempre più le carreggiate di marcia, poi, mettici lo sportello aperto del bagnante che decide di portare il lettino in spiaggia senza chiuderlo, i ciclisti che a due o peggio a tre in fila fanno la loro sacrosanta passeggiata ed altre amenità del genere e si fa il botto. Ma la colpa è del povero signore che deve mettere le mani al portafogli per sistemarsi la macchina.

Lo scorso anno stavo andando al Famila partendo da Marina alta e mi sono trovata davanti il fuoristrada della municipale. Alla guida era una vigilessa ed una sua collega era sul sedile del passeggero. All'interno della rotatoria hanno inchiodato per far passare un'auto che non solo veniva dall'esterno della rotatoria (quindi non aveva la precedenza) ma che addirittura aveva uno stop sulla strada prima di entrare in rotatoria. Quando la polizia è ripartita non ha neanche usato le frecce per segnalare l'uscita dalla rotatoria.
Questo per dire che evidentemente c'è qualche elemento all'interno del corpo di polizia municipale che non conosce bene il codice della strada e che forse dovrebbe farsi un ripassino a scuola guida. Io ti consiglio di sporgere denuncia, l'arroganza, soprattutto da un corpo statale, non dovrebbe essere tollerata.




logoEV