Anziana urtata da un'auto che non si ferma. In Consiglio una mozione sulla sicurezza

21/09/2015 - Nell’ultimo consiglio comunale del 15 settembre Senigallia Bene Comune ha presentato una mozione per cercare di ottenere la redazione di un piano triennale volto a rimuovere, se non tutte, alcune delle problematiche connesse con la circolazione lungo le strade e i marciapiedi dalla nostra città.

Purtroppo i consiglieri comunali non hanno approvato la mozione e per tale motivo in città restano situazioni di pericolo che possono anche causare incidenti molto gravi o irreparabili.

Come il caso di una anzina che non riuscendo a camminare sul marciapiede con il deambulatore, percorreva la strada a lato del marciaiede. Un'auto in transito l'ha urtata ad un braccio scaraventandola a terra con il deambulatore ed è scappata senza fermarsi.

Si seguito il testo della mozione.

“Sig. Presidente, pongo all'attenzione di questo Consiglio una mozione che reputo di buon senso. Come amministratori di Senigallia abbiamo l'onere e l'onore di avere come scopo quello di amministrare Senigallia con progetti a medio/lungo termine, e non già con il fine di soddisfare interessi immediati. Vi sono marciapiedi/strade che non conoscono la manutenzione ordinaria/straordinaria da svariati decenni.
Anticipo la replica a quella che potrebbe essere l'obiezione principale a questa mozione, ovvero: "non abbiamo fondi per via del patto di stabilità". Ci sono interventi a costo zero ovvero vicino allo zero per soddisfare esigenze pressanti e collettive che interessano le fasce deboli della popolazione come, anziani, disabili e minori; Al punto 1) infatti si chiede che la Giunta entro tre mesi proceda alla ricognizione dello stato in cui versano le strade, i marciapiedi, le piste ciclabili e la segnaletica orizzontale delle nostre vie cittadine, da presentare in una apposita seduta della Commissione consiliare competente; ciò consente la formulazione di preventivi necessari a sanare le situazioni. Solo per indicare alcune situazioni di pericolosità e degrado, e tralascio le condizioni di via Pisacane, via Cellini, via Tintoretto, via Botticelli, via Canaletto già note:
Per quanto riguarda il manto stradale:
– parte di via Minghetti, tra via Bovio e via Nigra, è regolarmente asfaltata mentre la restante parte presenta numerosi avvallamenti dovuti probabilmente alla presenza di radici di alberi oggi non più presenti da molti anni;
– pericolosi avvallamenti son presenti anche lungo via Rossini, alcuni all'altezza dell'incrocio con via Cavallotti, altri in prossimità di largo Boito;
Per quanto riguarda la segnaletica orizzontale e verticale:
– scarsa se non nulla visibilità delle strisce pedonali subito dopo il ponte Garibaldi su via Portici Ercolani;

– assenza di segnalazione verticale sulla presenza della quasi totalità delle strisce pedonali, tranne poche eccezioni (a riguardo proporrei per le strisce pedonali di installare su tutte le strisce pedonali, in particolare lungo la nazionale, cartelli che preavvisino gli automobilisti dell'esistenza dell'attraversamento con dei segnali luminosi alimentati da piccoli pannelli solari, sul modello di quello già presente all'altezza di Largo Michelangelo, uno simile sarebbe urgente installare al termine della pista ciclabile di Via Mamiani che porta al sottopasso dell'Italcementi); – prevedere inoltre di dotare le strisce pedonali anche della segnaletica che consenta ai ciclisti di transitarci;

– studiare inoltre come realizzare la segnaletica orizzontale in maniera tale da non costituire potenziale pericolo per gli utenti: mi rifaccio all'infausto incidente avvenuto nell'aprile 2013 avvenuto all'incrocio tra via Perilli e la nazionale. La presenza delle strisce pedonali a destra dello stop per chi proveniva da via Perilli era illogica e soprattutto pericolosa, tanto che oggi sono state eliminate. Ebbene la stessa situazione (e come tale andrebbe sanata) lungo via Portici Ercolani, all'altezza degli incroci con via Pisacane e via F.lli Bandiera;
I casi che vi ho citato sono chiaramente alcuni e la ricognizione che si chiede di eseguire è proprio volta a fare in modo che gli uffici competenti del Comune abbiano chiara la situazione delle nostre vie. Anticipo sin d'ora che se mi verrà replicato che "gli uffici sono a conoscenza delle condizioni delle nostre", chiedo sin d'ora che venga inviato al sottoscritto ed al Consiglio tutto la relazione dettagliata. Concludo richiamando il senso civico che deve prevalere in questa aula: a guidare la politica, nel senso più nobile ed alto del termine, dovrebbero essere progetti e non interessi. Se necessario mi dichiaro sin d'ora disponibile a rinviare questa mozione all'attenzione della Commissione competente. Grazie.”


da Giorgio Sartini
consigliere comunale Senigallia Bene Comune

 






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2015 alle 23:51 sul giornale del 22 settembre 2015 - 480 letture

In questo articolo si parla di politica, giorgio sartini e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aonG





logoEV