Montemarciano: maxi operazione antibracconaggio della Polizia Provinciale, sequestrati 23 apparati acustici

16/09/2015 - Una vasta operazione antibracconaggio della Polizia Provinciale di Ancona, ha portato all’accertamento di oltre 30 illeciti, ed al sequestro di 23 apparati acustici a funzionamento elettromagnetico, riproducenti il richiamo della quaglia.

Tali attività hanno coinvolto  tutto il personale del servizio, nelle ore notturne e diurne, ed hanno portato anche alla confisca di una rete a tramaglio, lunga oltre 25 metri, utilizzata per la cattura illecita di fauna ittica.

Al brillante risultato, hanno contribuito anche  guardie giurate volontarie coordinate dalla Polizia Provinciale. Inoltre, nei mesi precedenti l’apertura della caccia, gli agenti provinciali, sono stati impegnati in controlli sull’attività dei cacciatori di selezione al cinghiale e capriolo, mirati al corretto uso delle armi, ed al rispetto della normativa vigente, che hanno portato all’accertamento, di violazioni amministrative e disciplinari.

In questo momento cruciale di riordino delle funzioni delle Province, e nella totale incertezza sul futuro dello storico servizio, il personale della Polizia Provinciale ha dimostrato, come di consueto, passione e senso del dovere nello svolgimento della fondamentale funzione di salvaguardia della fauna e dell’ambiente.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2015 alle 13:14 sul giornale del 17 settembre 2015 - 2572 letture

In questo articolo si parla di cronaca, montemarciano, Comune di Montemarciano e piace a eneabartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoa5


A troppa gentaglia si rilasciano tranquillamente porto d'armi e licenze da caccia.




logoEV