Calcio: al Senigallia Calcio la Coppa rimane indigesta

Pulcini 2004 del Senigallia Calcio 16/09/2015 - Dopo la prima amichevole vittoriosa col Ponte Rio, che ci aveva illuso un po' tutti, l'Aesse Senigallia Calcio ritorna sulla terra, conseguendo una doppia battuta d'arresto con le 2 squadre di pari categoria nella Coppa Marche.

La squadra del duo “Corambra” (Corinaldesi e Diambra) fa un doppio passo indietro, ma siamo in piena preparazione e ci sta tutto. Con il Montenovo e con la Castelleonese la formazione dell'Aesse rimedia un doppio 1-2. Mentre nella prima partita, contro i ragazzi di Ostra Vetere, la squadra ha stentato a fare gioco ed e' andata in gol con Sinacori, nella partita con i “cipollari” c'e' stato un miglioramento per quanto riguarda le trame di gioco, ma anche una serie di errori individuali (una volta le chiamavamo cappelle) del reparto arretrato che hanno determinato il risultato negativo Il gol dei senigalliesi, e' stato per la cronaca realizzato da Riccardo Rossi Magi (taglia di scarpa 47 large) praticamente introvabili ed e' stato un gran gol ma che purtroppo gli e' valso solo la soddisfazione personale oltre ai complimenti dei compagni e dei 2 mister.

La squadra juniores, invece, (che ricordiamo gioca quest'anno con i colori del Barbara Calcio) pur sconfitta anch'essa di misura, ha giocato una partita gagliarda contro l'Atletico Alma di Fano, una squadra tenace, ben disposta tatticamente con una difesa asfissiante, un paio di buone individualita' a centrocampo ed un bomberino tascabile tutto pepe, velocissimo, che ha giocato sempre sul filo del fuorigioco (spesso oltre la linea dei difensori in verita') e che ha tenuto sempre in apprensione la nostra difesa. La partita si era messa subito bene per i ragazzi di Mr. Antonio Rota che erano andati in gol appena dopo un paio di minuti con Cicetti, il quale raccoglieva al centro dell'area un perfetto traversone e bagnava con una rete il suo esordio da capitano. Dieci minuti appena per godersi il vantaggio e poi con una deviazione sfortunata di Montanari il risultato tornava in parita'. Insisteva l'Aesse (noi la chiameremo cosi') con Giugia che, sempre su colpo di testa, riportava i senigalliesi in vantaggio. Su un'azione dei fanesi, nemmeno tanto pericolosa, appena dentro l'area, la loro mezz'ala scoccava un tiro rasoterra che Ageloni non poteva vedere e che riportava la situazione i n parita'.

Partita molto bella, senza interruzioni con 40 minuti veementi su un campo eccezionale un tappeto in cui non fa nemmeno male cadere. Il secondo tempo vedeva un calo fisico dell'Aesse con un organico ridotto al minimo (appena 15 giocatori in distinta su 28 tesserati) ed un predominio dell'Atletico Alma, che si concretizzava con un rigore assolutamente evitabile con Solazzi che abboccava alla finta del centravanti fanese e l'arbitro in posizione che vedeva il fallo e assegnava la massima punizione. Rigore realizzato e 3 a 2 per gli ospiti. Il risultato piu' giusto a nostro parere sarebbe stato un pareggio se non altro per le occasioni decisive che l'arbitro o non ha visto, oppure secondo noi ha valutato male. Ci riferiamo al primo tempo quando Guercio e' stato fermato con una fallo da ultimo uomo al limite dell'area e per il quale e' scattato solo un giallo e per il fallo di mano che hanno visto anche gli abitanti di Ostra Vetere che non ha permesso a Daniele Rossi di andare in solitaria verso la porta avversaria. Un fallo di mano in area dei fanesi non e' stato punito in quanto effettivamente il gesto e' stato compiuto solamente come difesa del proprio corpo e quindi nessun aumento di volume dello stesso. Peccato per il risultato, ma la squadra di Rota ha espresso un buon gioco contro una formazione che lo scorso anno e' arrivata seconda dietro l'Azzurra Colbordolo e che ripetiamo avrebbe meritato almeno un punto.

Da segnalare un paio di colpi di testa di Rossi parati dal portiere fanese ed una grande parata di Angeloni che ha praticamente deviato un pallone destinato all'incrocio. Un intervento che da solo, e' valso il prezzo del biglietto! Sabato prossimo a Belvedere Ostrense l'Aesse provera' a muovere la classifica, sperando in decisioni arbitrali piu' fortunate. L'arbitraggio comunque nel complesso e' stato positivo, considerando una partita tirata per 80 minuti (a parte le troppe perdite di tempo dei fanesi) e quindi essendo anche la stagione all'inizio, non potendo contare sui guardalinee, non ci sentiamo di buttare la croce addosso alla giacchetta nera apparsa anche autoritaria ed autorevole. Per finire, la formazione Under 15, (che sostituisce i giovanissimi), allenata di Marco Piccini, si e' sbarazzata in una piacevole amichevole del Marzocca Calcio con il risultato di 3 a 0. E domenica si fa sul serio contro il Borghetto al Campo Comunale Bianchelli ore 9.00.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2015 alle 16:01 sul giornale del 17 settembre 2015 - 648 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, calcio, senigallia calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aobJ





logoEV