Auto contro moto a Marzocca, due feriti. Una seconda auto termina contro un palo per evitare l'impatto

ambulanza 16/09/2015 - E’ di due feriti il bilancio dell’incidente, in cui sono rimaste coinvolte due auto ed una moto, avvenuto mercoledì pomeriggio lungo la statale Adriatica 16 all’altezza di Marzocca.

Erano circa le 16:40 quando, secondo una prima ricostruzione della pattuglia della Polizia Stradale di Senigallia intervenuta per i rilievi, la Renault Laguna condotta dal 24enne chiaravallese I.K., proveniente da Strada della Torre e diretta a Senigallia, nell’immettersi lungo la Statale Adriatica non avrebbe dato la precedenza alla moto.

Il 43enne senigalliese L.T., che in sella alla sua Yamaha stava percorrendo la statale 16 in direzione Senigallia-Ancona, non ha potuto far nulla per evitare l’impatto. Contemporaneamente, nella stessa corsia di marcia della moto, sopraggiungeva la Citroen Saxo, condotta dal 25enne di nazionalità albanese ma residente ad Osimo A.S. e con a bordo il passeggero J.S., che, per evitare di scontrarsi con i due mezzi incidentati, è terminata contro il palo del segnale stradale ‘Stop’ di Strada della Torre.

Una manovra che ha permesso ai due giovani a bordo di restare illesi. Sono invece rimasti feriti, nell’impatto avvenuto al km 278+4, i conducenti della Laguna e della moto. Il 24enne di Chiaravalle, ferito in maniera lieve, è stato accompagnato dai sanitari dell’ambulanza del 118 all’ospedale di Senigallia mentre il 43enne senigalliese, più grave ma non in pericolo di vita, è stato accompagnato all’ospedale regionale di Torrette.





Questo è un articolo pubblicato il 16-09-2015 alle 18:48 sul giornale del 17 settembre 2015 - 2526 letture

In questo articolo si parla di cronaca, chiaravalle, marzocca, osimo, senigallia, polizia stradale, incidente stradale, Sudani Alice Scarpini, soccorsi, ambulanze, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aocd

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici


Ma sono tutti incidenti fotocopia? Possibile?

Si, caro Brenno,
sono tutti incidenti simili.

D'altronde cosa aspettarsi, in un comune dove le moto sorpassano con la riga continua senza nemmeno metter la freccia, o i ciclisti anziani vanno allegramente contromano in mezzo alla strada, o negli incroci non soltanto non mettono più la freccia ma non danno neanche la precedenza.

Come lei ben sa i vigili urbani stanno facendo il possibile (a detta loro, cioè niente) per normare il comportamento dei piloti senigalliesi.

Sono cosi bravi, i piloti, che non hanno la minima idea di cosa sappia fare la loro auto, non hanno la minima idea di quali siano le loro capacità di guida e, soprattutto, sembra la patente l'abbiano comperata.

Ma, come dice qualcuno, è "fisiologico"....

Dunque amen e auguri.

Diabolik

17 settembre, 15:53
Dicis hai ragione,come Kit d'altrove...Durante la "Mille Miglia",ho visto migliaia di agenti...Ma dove sono adesso...nascosti? Senigallia città di "Tutti"????Vero...tutti quelli che fanno il comodo loro...non ci sono regole...L'anarchia totale.