Sanità: Mangialardi, 'Stringiamo sui posti letto e la nuova risonanza magnetica'

maurizio mangialardi 08/09/2015 - Finita l’estate è tempo di fare il punto sullo stato della sanità senigalliese e ripartire con le nuove “sfide” dell’autunno. È questo l’obiettivo con cui ieri la IV Commissione consiliare si è riunita per ascoltare gli interventi del sindaco Maurizio Mangialardi e del neo assessore alla sanità Carlo Girolametti.

Nelle scorse settimane il primo cittadino ha incontrato i vertici dell’Asur, a cominciare dal direttore dell’Area Vasta 2 Maurizio Bevilacqua, e ha convocato la conferenza dei sindaci di tutto il territorio per una ricognizione e rilanciare sulle priorità su cui intervenire.

“Dopo aver ascoltato tutte le varie componenti ho un quadro molto dettagliato e chiaro circa le condizioni della nostra sanità –afferma il sindaco Maurizio Mangialardi- dopo il passaggio elettorale, anche regionale, e la nomina del nuovo direttore dell’Area Vasta abbiamo riattivato i rapporti con i nostri referenti ed ora ci sono tutte le condizioni e il clima giusto per superare molte di quelle criticità di cui soffre la nostra sanità”. Da Mangialardi la richiesta alla Regione, tramite anche il presidente della Commissione regionale sanità Fabrizio Volpini (senigalliese ed ex assessore comunale alla sanità) sono quelle “dell’appropriatezza dei servizi e di un riequilibrio delle risorse”.

“Ci sono problematiche che abbiamo superato ed altre che vanno invece risolte nell’immediato –aggiunge il primo cittadino- abbiamo finalmente un nuovo primario di Cardiologia, è stata ripristinata la dialisi estiva e potenziato il pronto soccorso nei periodi di maggior affollamento. Abbiamo però il problema dei posti letto mancanti per le post acuzie che non può più essere prorogato, poi occorre rivedere i servizi territoriali, e stringere i tempi per l’arrivo della nuova risonanza magnetica. Alla Regione non chiediamo privilegi ma appropriatezza delle prestazioni dispensate e riequilibrio dei servizi e delle risorse”.

Per quanto riguarda gli annosi tempi delle liste di attesa, il sindaco sottolinea che “il problema è stato inserito in una riorganizzazione su scala regionale di cui il nuovo presidente Ceriscioli si è fatto personalmente carico”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2015 alle 23:55 sul giornale del 09 settembre 2015 - 1190 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anUb


N.H.m.u.

08 settembre, 23:59
Commento sconsigliato, leggilo comunque

N.H.m.u.

09 settembre, 22:44
Molte delle notizie dei media locali sono utili per foto-sindaco!

Vi segnalo che dopo 67 mesi dall'inaugurazione FARLOCCA del (nuovo?????) monoblocco (regnante ancora la "zarina") forse qualcosa si va sistemando all'ultimo piano di quell'edificio.

Il sindaco RICCIOLino si sbrighi a confermare(???) in questa occasione e/o in qualche altra, che sta ospitando a casa sua (con foto acclusa) una famiglia di "rifugiati SIRIANI" !!!!!! In Europa è stato preceduto dal premier finlandese; se vuole essere proclamato il sindaco più BUONO (oltre che più BELLO) d'Italia ha pochissimo tempo.
Continuare a rammentare che: A) Senigallia sette-7 assessori UNO in più che in consiglio regionale? B) molte foto al giorno c'imprimono in testa la bellezza del ricciolino. s.n.d.610