Calcio: polemica sulla gestione dei campi, la Vigorina replica al Senigallia Calcio

stadio bianchelli 08/09/2015 - In merito alle recenti dichiarazioni della società Senigallia Calcio si precisa quanto segue: non è possibile ascoltare sempre lamentele facendosi passare come le uniche vittime del calcio senigalliese perché altre società la fanno da padrone, soprattutto per l’uso dei campi, e il riferimento è rivolto alla US Vigorina Senigallia.

Anche alla Vigorina Senigallia ci sono famiglie che non pagano perché sono in difficoltà e anche alla Vigorina Senigallia ci sono difficoltà nel reperire sponsor perchè la situazione generale è uguale per tutti; anche la Vigorina Senigallia spende più di 20.000,00 € l’anno per l’uso dei campi, ma a differenza del Senigallia Calcio paga regolarmente con bonifici bancari tutti i mesi, mentre il Senigallia Calcio ha un debito di circa 18.000,00 € con la società che detiene la gestione dei campi di calcio.

Quindi devono ringraziare solo il Comune che STRANAMENTE da loro la possibilità di allenarsi regolarmente nonostante le continue lamentele della Vigor Senigallia che gestisce i campi. A fronte di questo anche la Vigorina Senigallia ed il Miciulli potrebbero decidere di non pagare più l’uso dei campi a discapito della Vigor Senigallia che a fine mese deve pagare custodi, luce, riscaldamento e tante altre cose. A quel punto vorrei vedere come si comporterà il Comune con la Vigor Senigallia che vorrà chiudere i campi.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2015 alle 16:12 sul giornale del 09 settembre 2015 - 945 letture

In questo articolo si parla di sport, Stadio Bianchelli, U.S.Vigorina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anTC