Intitolazione della darsena a Fernando Rosi e consegna della Bandiera Blu per gli approdi turistici, domenica la cerimonia

darsena di senigallia 04/09/2015 - Una doppia cerimonia per l’intitolazione del piazzale della darsena a Mario Fernando Rosi e per la consegna della Bandiera Blu per gli approdi turistici.

È quanto prevede il programma della giornata organizzata dal Comune di Senigallia per domenica 6 settembre, a partire dalle ore 17,30, che inizierà con il saluto delle autorità e dei familiari di Rosi. A seguire verrà svelata la targa a lui dedicata e, dopo la benedizione, si svolgerà un brindisi augurale. Durante il pomeriggio è prevista la partecipazione del complesso musicale “Città di Senigallia” e del musicista Gabriele Carbonari.

Medico urologo, poi storico proprietario dell’Hotel Ritz sul lungomare Alighieri e presidente dell’associazione degli albergatori di Senigallia, Rosi ha guidato per anni anche il Comitato marchigiano della Fee (Foundation for Environmental Education), l’associazione internazionale che certifica la qualità dei lidi balneari attraverso la Bandiera Blu d’Europa. Figura di grande spessore morale, Rosi fu anche partigiano e, scampato alle prigioni fasciste, venne successivamente insignito della medaglia di Bronzo al Valore militare.

“L’intitolazione della darsena a Fernando Rosi – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – è il tributo dell’Amministrazione comunale e di tutta la città a un grande uomo che per anni, con competenza, passione e innovazione, si è distinto nella promozione dell’immagine turistica di Senigallia e dell’intera regione. Non dimentichiamo che soprattutto a lui Senigallia deve la conquista della sua prima Bandiera Blu nell’ormai lontano 1997. Da ambientalista vero, era consapevole che il turismo sostenibile e di qualità avrebbe rappresentato la chiave del nostro futuro. Questo è stato il suo insegnamento, a cui ancora oggi l’Amministrazione continua a tenere fede”.

Nell’occasione, il presidente della Fee-Italia Claudio Mazza consegnerà al sindaco Mangialardi la Bandiera Blu per gli approdi turistici, che nel 2015 Senigallia si è aggiudicata per il terzo anno consecutivo.

“La Fee – spiega il sindaco – ha premiato la riqualificazione del Porto Della Rovere voluta dall’Amministrazione attraverso importanti interventi come lo sgombero dell’ex Cantiere Navalmeccanico, la realizzazione della nuova pescheria e l’installazione di impianti di illuminazione e videosorveglianza. Questo vessillo simboleggia il ritrovato rapporto tra la città e il suo porto, la riscoperta della nostra cultura marinara e la prospettiva di un futuro fondato sulla crescita del turismo e delle attività economiche ad esso legate”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-09-2015 alle 13:56 sul giornale del 05 settembre 2015 - 779 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, bandiera blu, senigallia, darsena, intitolazione della darsena

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anNd


dalmazio francesconi

05 settembre, 12:30
Vorrei chiedere all'Amministrazione comunale di Senigallia se ritiene che ci siano validi motivi per i quali un diportista che naviga nelle acque antistanti al nostro porto sia spinto a attraccare .Nella darsena nuova ci sono cumuli di sabbia che rendono pericoloso l'ingresso e l'uscita tanto e' vero che sono segnalati da boe e gavitelli luminosi per la notte.Gli ormeggi dotati di corpi morti sono pochi, nella nuova darsena e'concesso ormeggiare solo per breve tempo.Sarebbe indispensabile una officina meccenica e di elettrauto per le emergenze soprattutto per le avarie in mare.Manca un negozio specializzato per forniture di attrezzature marittime e abbigliamento per il mare e quello che' e' piu'grave mancano i SERVIZI IGIENICI CON DOCCE E SPOGLIATOI.Per fortuna sul porto ci sono ottimi ristoranti ma questo non e' merito dell'Amministrazione comunale.Chi naviga ha bisogno di questo e se sa' che a Senigallia ci sono questi servizi , non ormeggia a Fano o ad Ancona ,ormeggia da noi ,sbarca fa i suoi acquisti , visita la nostra bellissima citta'e mangia del buon pesce.Questo occorre per meritare la Bandiera Blu' per gli ormeggi.