Fotografia e teatro: si apre la collaborazione tr il regista Claudio Jankowski e il Musinf

30/08/2015 - Venerdì sera l'incontro al Musinf con Claudio Jankowski, notissimo regista e artista performativo ha preso il via con il saluto dell'assessore alla cultura Simonetta Bucari, che ha subito sottolineato la sua attenzione per le potenzialità didattiche del teatro.

Il prof. Bugatti, presentando l'autore, ha ricordato che il regista Claudio Jankowski, laureato in Lettere, in Pedagogia e in “Educazione Professionale di Comunità”, ha studiato presso lo Studio di Arti sceniche di Alessandro Fersen. Ha collaborato, tra gli altri, con Alexander Jodorowsky, Lindsay Kemp, Klaus Kinski, con il Footsbarn Travelling Theatre e col Teatro Stabile di Roma. Nel 1976, ha aperto a Roma il suo Teatro Studio, divenuto Fondazione nel 1993.

Il direttore del Musinf, ha poi indicato le molte possibili valenze di un progetto di collaborazione da elaborare tra Museo di Senigallia e Jankowski, personalità affermata nel settore teatrale ed amico di Senigallia da tanti anni. Appassionante il racconto che Jankowski ha fatto della sua vasta esperienza teatrale. Tanto che gli applausi che ha ricevuto sono stati sentiti e prolungati. Il fotoreporter Giorgio Pegoli, coordinatore del corso di fotogiornalismo, ha fatto notare come l'interesse per l'incontro fosse sottolineato dal fatto che tanti fossero i presenti, tra cui la senatrice Silvana Amati e numerosi fotografi non solo senigalliesi, C'erano, infatti, il fotografo teatrale Alfonso Napolitano, Carlo Lovesio, Alberto Polonara, Massimo Marchini, Patrizia Lo Conte, Anna Mencaroni, Stefania Ronchini, Pietro Del Bianco, Marco Mandolini, della cui fotografia Jankowski si è spesso interessato.

Essendo quello di Jankowski un teatro alla ricerca delle emozioni più profonde, ha come motivo ricorrente il gioco, il grottesco, la maschera. Sul tema della maschera, facendo seguito ad una specifica domanda di Alberto Polonara. Jankowski ha spiegato che proprio alle maschere che ancora crea, ha dedicato per oltre dieci anni, un laboratorio sulla costruzione e il loro uso, tenendo corsi e seminari in Italia e all'estero.

Inoltre, sempre per l'attrazione che esercita la scena teatrale nella sua interezza, è stato assistente degli scenografi Roberto Francia e Bruno Garofalo. Ancora legato al tema della maschera è il trucco curatissimo degli attori che caratterizza tutte le rappresentazioni di Jankowski. Trucco, creato da importanti truccatori cinematografici e make-up artists che hanno lavorato per registi quali Federico Fellini e Dario Argento.

Dal 2009 dirige laboratori teatrali in Italia e all'estero, conduce seminari nelle università con le cattedre di: Storia del Teatro e dello Spettacolo, Roma Tre; Scienza della formazione, Roma Tre; Medicina e Psicologia, La Sapienza; collabora con Associazioni di Psicologia per corsi di perfezionamento attraverso le tecniche teatrali ed è docente di teatro terapeutico al Master Artiterapie della SIPEA. Collabora con I'Istituto Polacco di Roma. L'incontro si è chiuso con la proiezione di immagini da un uno spettacolo di Jankowski.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-08-2015 alle 16:07 sul giornale del 31 agosto 2015 - 583 letture

In questo articolo si parla di cultura, musinf

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anBR





logoEV