Belvedere: tentato furto in abitazione, 37enne nomade stanziale arrestato grazie ai cittadini

29/08/2015 - Tentato furto in un’abitazione di Belvedere Ostrense. I carabinieri della compagnia di Senigallia, grazie alla preziosa collaborazione dei cittadini, arrestano in flagranza di reato un 37enne proveniente da una famiglia di nomadi stanziali residenti ad Alba, nel cuneese.

L’uomo, attorno alle 00:30 della notte tra venerdì e sabato, è stato infatti notato da alcuni cittadini arrampicarsi lungo la grondaia fino a raggiungere il balcone al primo piano di una villetta di via Ponticelli a Belvedere Ostrense.

La centrale operativa di Senigallia, allertata dai cittadini che ancora una volta si sono dimostrati collaborativi e preziosi nel contrasto al fenomeno dei furti in abitazione, ha immediatamente informato la pattuglia della stazione locale, capeggiata dal Luogotenente Maurizio Corbascio, che si è portata sul posto.

Alla vista dei militari, che dopo aver scavalcato l’inferriata si sono appostati ai lati della palazzina, il 37enne si è lanciato dal balcone, facendo cadere un grosso cacciavite, nel tentativo poi di far perdere le proprie tracce attraverso la campagna limitrofe.

Inseguito e raggiunto dagli uomini dell’Arma, mentre urlava dichiarando di non aver rubato nulla, il 37enne è stato perquisito e trovato in possesso di guanti in gomma da lavoro, una piccola torcia elettrica, una fionda ed un auricolare collegato ad un apparato ricetrasmittente acceso.

Nel corso del sopralluogo i militari hanno inoltre appurato che il nomade stanziale, approfittando dell’assenza momentanea della proprietaria che si era recata alla Fiera di Sant’Agostino a Senigallia, si era introdotto nella villetta danneggiando la persiana della porta finestra ed una seconda porta interna, oltre la rete metallica di un cancello secondario che si trova nella parte posteriore del cortile.

Pertanto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e l’uomo, tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato in abitazione, è stato accompagnato nelle camere di sicurezza della Caserma di Senigallia in attesa dell’udienza di convalida che si è tenuta sabato mattina con rito direttissimo. Il Tribunale di Ancona, che ha convalidato l’arresto, in attesa del processo che si terrà il 21 settembre, per l’uomo ha disposto gli arresti domiciliari presso l’abitazione dei familiari a Carmagnola (To).

Ancora da chiarire se il 37enne ha agito da solo o con l’ausilio di complici. Infatti alcuni testimoni hanno riferito di aver notato una Volkswagen Passat di colore scuro, con due persone a bordo, allontanarsi dalla zona contemporaneamente all’arrivo della pattuglia dei Carabinieri.







Questo è un articolo pubblicato il 29-08-2015 alle 14:51 sul giornale del 31 agosto 2015 - 2129 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, belvedere ostrense, Sudani Alice Scarpini, furto in abitazione, articolo, compagnia dei carabinieri di senigallia, tentato furto in abitazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anAL


Nomade stanziale...ossimoro del mondo moderno.

Bella la questione del politically correct.

Come il precedente commentatore un bel ossimoro.

Chiamarlo Rom (o qualunque fosse l'etnica) appariva brutto, evidentemente.




logoEV