Zanzare e pappataci, disinfestazione nelle notti del 31 agosto e del 1° settembre

zanzare 28/08/2015 - Nelle notti tra lunedì 31 agosto e martedì 1° settembre e tra martedì 1° settembre e mercoledì 2 settembre, verrà eseguito un intervento di disinfestazione da zanzare e pappataci su tutto il territorio comunale, sia in città (compresa la periferia) sia nel lungomare.

Quello utilizzato, è un prodotto innocuo per persone e animali, e agisce solamente sugli insetti. Tuttavia, a puro titolo precauzionale, nelle notti sopracitate, si invitano i cittadini a osservare i seguenti accorgimenti: mantenere chiuse porte e finestre, ritirare i panni posti ad asciugare all’aperto, tenere in casa i propri animali domestici, lavare frutta e verdura provenienti da orti privati.

Le operazioni di disinfestazione si svolgeranno orientativamente tra la mezzanotte e le ore 6 del mattino. In caso di pioggia gli interventi verranno posticipati alle notti successive. Per eventuali informazioni è possibile contattare il numero verde 800 173019.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-08-2015 alle 12:36 sul giornale del 29 agosto 2015 - 2764 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, zanzare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anzc


gli insetticidi avvelenano l'aria e amamzzano le zanzare vive, ma non le larve che si schiudono in pochi giorni!
leggo da wikipedia:

In generale la durata del ciclo di sviluppo varia da quattro giorni a un mese. Ad esempio, la specie Culex tarsalis può completare il ciclo in 14 giorni a 20 °C oppure in soli 10 giorni a 25 °C.

Lo sfarfallamento dei maschi precede di 24 ore quello delle femmine; lo scopo biologico è quello di preparare il maschio all'accoppiamento in quanto in tale intervallo temporale si svolge la torsione di 180° dell'ipopigio[3]. Nei primi 1-2 giorni, gli adulti manifestano una sostanziale inattività, poi iniziano ad alimentarsi a spese di sostanze zuccherine: questa fase della nutrizione è essenziale per l'acquisizione dell'energia necessaria per l'attività di volo, fondamentale per la riproduzione. La durata di vita degli adulti è variabile, ma caratterizzata da una maggiore longevità delle femmine. In genere i maschi hanno una vita di 10-15 giorni, mentre le femmine vivono per un periodo variabile da un mese (nelle generazioni estive) a 4-5 mesi (nel caso di femmine svernanti).




logoEV