La passione per il poker coinvolge anche i calciatori: Neymar e Piqué al Casino Barcelona

27/08/2015 - Tantissime ore passate ad allenarsi, match di altissimo livello, migliaia di occhi puntati su di sé e milioni di persone pronte ad esultare per una prodezza sul terreno di gioco: la vita del calciatore è composta di moltissimi elementi e quando si arriva ai primissimi livelli anche ben remunerata.

Il controllo dell’adrenalina è sicuramente tra le prime abilità che un campione deve possedere e questa dote trova un’ottima applicazione anche in un altro ambito, ovvero al tavolo da gioco. Questa particolarità fa sì che moltissimi calciatori si siano appassionati col tempo al poker, specialmente nella sua variante texana. Non è un mistero che moltissimi campioni trascorrano il proprio tempo libero giocando a poker e che per alcuni di loro sia diventata una sorta di seconda carriera. È il caso ad esempio di Ronaldo, il Fenomeno brasiliano che una volta appese le scarpe al chiodo ha incominciato una nuova avventura nel mondo del poker, entrando a far parte del Team SportStars.

E sulle orme del Pallone d’Oro 1997 e 2002 c’è adesso un altro brasiliano, anche lui attaccante e anche lui nelle fila del Barcellona: stiamo parlando di Neymar Jr., il fuoriclasse della squadra catalana che è recentemente diventato brand ambassador per PokerStars. Il ventitreenne carioca si è recentemente distinto per qualche spettacolare giocata ai tavoli virtuali, dov’è riuscito a realizzare una scala reale, punto che si verifica 1 volta ogni 30.939 mani. Ma la passione di Neymar Jr. per il poker non si ferma al mondo dell’online, visto che più volte il talentuoso centravanti ha postato foto sul suo account di Instagram che lo ritraevano intento a giocare a poker insieme ai suoi amici. In questi giorni poi il n° 11 del Barcellona si è recato più volte al Casinò di Barcellona per sostenere i suoi amici professionisti nel corso dell’European Poker Tour, il circuito pokeristico più importante del vecchio continente, che apre la sua stagione proprio nella città catalana.

Neymar Jr. però non si è presentato da solo, visto che al suo fianco nell’ultima apparizione al casinò c’era anche Gerard Piqué, compagno di squadra del brasiliano e colonna della Nazionale spagnola. Per il difensore però non si tratta di un esordio al tavolo verde, visto che negli anni passati si era già cimentato con il poker ad alti livelli, riuscendo anche a piazzarsi al 19° posto in uno degli eventi più prestigiosi dell’intera manifestazione.

“Mi piace giocare a poker e lo European Poker Tour di Barcellona è uno dei migliori tornei al mondo, proprio qui nella mia città. È fantastico essere qui, che io vinca o perda” è stata la dichiarazione rilasciata da Piqué a margine della sua apparizione in uno dei tornei del festival. Ma non solo Barcellona unisce le poker e calcio, visto che la stella del Real Madrid Cristiano Ronaldo fa parte dello stesso team di Neymar Jr., almeno a livello pokeristico. E chissà che un giorno i due non si possano ritrovare allo stesso tavolo come gli è già accaduto nel campo di calcio, magari lanciando un messaggio di sportività al mondo del calcio, che negli ultimi tempi è tornato a far parlare di sé per fatti poco piacevoli.





Questo è un articolo pubblicato il 27-08-2015 alle 17:05 sul giornale del 27 agosto 2015 - 320 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, casinò, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anxC