Ancona: molesta 30enni di Montemarciano mentre rincasano. Nei guai un 21enne abruzzese

16/08/2015 - Brutta avventura sabato per due 30enni, residenti e dipendenti di una pizzeria di Montemarciano, mentre rincasano: molestate da un 21enne abruzzese. Denunciato.

Erano circa le 1 e mezza di Ferragosto quando gli agenti sono intervenuti nei pressi del Passetto dove ad attenderli vi erano due donne, residenti e dipendenti di una pizzeria di Montemarciano, piuttosto impaurite dopo un incontro ravvicinato con uno strano soggetto. In particolare le due, mentre si recavano nel parcheggio per prendere l'auto e rincasare, erano state avvicinate da un giovane di circa vent'anni che le aveva molestate con ripetute avance. Pur essendo stato invitato più volte dalle due trentenni ad andarsene, il giovane le aveva seguite fino alla macchina. Qui poi il tentativo folle di aggrapparsi allo sportello nel momento in cui le donne decidevano di ripartire. Una volta lasciata la presa dello sportello il giovane, non contento, sferrava un pugno allo specchietto retrovisore dell'auto, rompendolo.

È grazie alle "Pantere" che il giovane veniva identificato e rintracciato dalla pattuglia di zona in Viale della Vittoria nei pressi di Piazza XXIV Maggio. Nell'occasione rifiutava dapprima di declinare le proprie generalità, dandole poi false atteso che dal fotosegnalamento risultava avere due anni di meno. D.B.G., abruzzese di 21 anni. Denunciato per danneggiamento e rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale e false generalità.





Questo è un articolo pubblicato il 16-08-2015 alle 17:24 sul giornale del 17 agosto 2015 - 1008 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/and1