Al via Destate la Festa: venerdì sera sul palco Niccolò Fabi

14/08/2015 - Al via mercoledì nei giardini della Rocca Roveresca la XXIX edizione di Destate La Festa, l’evento dell’estate senigalliese ideato e curato dai ragazzi della pastorale giovanile di enigallia e della Cooperativa ociale Casa della Gioventù, con la collaborazione dell’amministrazione comunale.

Al centro della festa il messaggio del Papa per la Giornata Mondiale della Pace 2015: o più schiavi, ma fratelli. La riflessione ha avuto inizio con la domanda “che cos’è la schiavitù?”, per poi svilupparsi attraverso le libertà che vengono oggi negate in contesti vicini e lontani: libertà di movimento, libertà di pensiero, libertà di espressione, libertà di scelta e libertà di gioco. Ed è proprio su questi temi che è stata realizzata una mostra in Piazza del Duca, aperta e liberamente visitabile durante i giorni della festa.

La prima serata, dal titolo Non possiamo tacere – giustizia e gioia del bene comune ha visto sul palco il graditissimo ospite Mons. Bregantini, attuale vescovo di Campobasso-Bojano. “Padre Giancarlo”, come lui stesso chiede di essere chiamato, ha iniziato la sua esperienza episcopale nella diocesi di Locri-Gerace, dove forte è stato il suo impegno nella lotta alla ‘Ndrangheta tanto da scomunicarla. Il primo volto della schiavitù affrontato è stato proprio quello relativo alle mafie: la mafia che prende possesso di istituzioni, territori, della vita della gente. Attraverso aneddoti della sua esperienza di vita, mons. Bregantini ha stimolato il pubblico senigalliese ad essere vigile e attento, anche attraverso piccole scelte quotidiane che possono valorizzare le realtà libere dalla criminalità organizzata. uccessivamente il dibattito ha visto protagonisti i giovani: la necessità di una speranza che molto spesso viene loro negata, la speranza di un lavoro sicuro e di prospettive favorevoli; “Politica”, dice il vescovo, “è l’arte di uscire insieme dai problemi”.

Continua spronando i giovani a partire da ciò che hanno, dalle loro capacità, per farne qualcosa di grande. Ma tuttavia non da soli: “i giovani sono come in un labirinto senza filo di Arianna”, ed è compito degli adulti accompagnarli fuori da questo smarrimento interiore. Tu solo puoi farlo, ma o puoi farcela da solo, dice citando un saggio proverbio calabrese. Terzo ed ultimo spunto: la bellezza. In merito a questo, Padre Giancarlo invita a cambiare prospettiva vedendo non più intorno a noi un deserto, ma un giardino da coltivare e valorizzare. Presenti nella serata anche il vescovo Giuseppe Orlandoni, il sindaco Maurizio Mangialardi e don Paolo Gasperini, responsabile diocesano di Libera.

La festa è poi proseguita giovedì con il tributo a Luciano Ligabue. Le canzoni del cantautore, suonate dai cinque talentuosi giovani che formano i “Bar Mario”, sono state la piacevole colonna sonora della serata per grandi e piccini.

Dopo tanta musica e divertimento, a salire sul palco della Rocca venerdì sera è stato Niccolò Fabi. Il famoso cantautore romano, già ospite della festa nel 2006, torna quest’anno per un’entusiasmante spettacolo di parole e musica, in cui le note della sua esperienza di vita si fonderanno con i versi dei suoi testi; l’appuntamento alle ore 21:30 nei giardini della Rocca, ad ingresso libero. A seguire, Gli amici dello Zio Pecos hanno chiuso la serata con la loro musica dal taglio unico e frizzante.

Vi ricordiamo che per gustare appieno la serata sono pronti ad accogliervi il bar Disseta la festa dalle ore 16:00 e i gustosi menù a km 0 dello stand dalle ore 19:30. Per i più piccoli potrete trovare inoltre animazione e giochi allo stand “Festaland” in piazza del Duca, dov’è anche presente una mostra allestita dalla commissione Cultura.

I ragazzi della festa vi aspettano numerosi anche sabato con la serata spettacolo a squadre Back to the book: sognando lib(e)ri e domenica per il gran finale con Hakuna Matata, musical ispirato al capolavoro Disney Il re leone.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-08-2015 alle 17:03 sul giornale del 14 agosto 2015 - 723 letture

In questo articolo si parla di attualità, destate la festa, niccolò fabi, pastorale giovanile senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anbS