Muore annegato in acqua, malore fatale per un 37enne di Jesi

12/08/2015 - E' stato visto da alcuni bagnanti agitarsi in acqua, in prossimità degli scogli. Poi più nulla. In pochi minuti la tragedia si era consumata.

A morire annegato, probabilmente a causa di un malore, è stato Daniele Serenelli, 37enne nato a Jesi ma residente a Monsano. L'uomo, che stava trascorrendo una giornata di mare ai Bagni 27, di cui era cliente, intorno alle 15,30 è entrato in acqua per un bagno insieme alla nipotina. I due stavango giocando. Improvvisamente, intorno alle 16, Serenelli ha accusato un malore ed è caduto riverso in acqua. Immediatamente i bagnanti che erano attorno hanno dato l'allarme.

Uno di loro ha subito portato a riva la bambina mentre altri hanno soccorso l'uomo. Subito in mare anche i quattro bagnini di salvamento delle torrette dei bagni vicini ma purtroppo non c'è stato nulla da fare. Subito sono arrivati il 118, l'eliambulanza e gli uomini dell'Ufficio Locale Marittimo insieme al comandante Giuseppe De Cristoforo. I sanitari gli hanno praticato un massaggio cardiaco per un'ora ma senza successo. Una tragedia che si è consumata sotto gli occhi della fidanzata, di origini polacche, che al mare insieme alla vittima e che al momento della tragedia si trovava sotto l'ombrellone. La salma, su disposizione del pm di Ancona è stata riconsegnata alla famiglia, e trasferita all'obitorio dell'ospedale di Senigallia.







Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2015 alle 17:41 sul giornale del 13 agosto 2015 - 11708 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/am83