Mangialardi dopo il successo del Summer Jamboree: 'Si conferma l'evento principale della regione'

10/08/2015 - Quella appena conclusasi è stata davvero un’edizione speciale del Summer Jamboree. Il numero sbalorditivo di persone che hanno festosamente invaso Senigallia durante i dieci giorni del festival, l’imponente ricaduta economica che questo ha prodotto sull’economia del territorio, l’eterogenità del popolo del Summer e la componente sempre più significativa rappresentata dai turisti stranieri accreditano in maniera ormai inequivocabile il Summer Jamboree come l’evento più importante e partecipato della nostra regione.

Da tempo  come Comune avevamo individuato in questa manifestazione capace di esercitare un richiamo forte nei confronti di generazioni diverse ed in grado di ricreare quel variegato universo di note e colori dell’America degli anni 40 e 50, un evento capace di mobilitare un flusso turistico di grandissime proporzioni.

Per questo abbiamo deciso di investirci in maniera significativa consci del fatto che questa manifestazione avrebbe contribuito a promuovere in tutto il mondo l’immagine e le eccellenze Di Senigallia. Oggi, guardando alle centinaia di migliaia di persone che hanno partecipato all’edizione di quest’anno, possiamo dire che quell’investimento ha prodotto grandi risultati. Quest’anno poi, grazie a puntuali misure organizzative e logistiche, siamo riusciti ad alleggerire notevolmente l’impatto sulla città di un afflusso così massiccio di visitatori  e l’anno prossimo, grazie alla complanare ed all’ingresso di nuove piazze nel circuito delle manifestazione, le cose miglioreranno ulteriormente.

Tuttavia, numeri imponenti a parte, c’è un altro aspetto che giudico fondamentale e che rende il Summer un esempio da seguire su scala nazionale.
Quel clima di festa spontanea che si respirava le scorse sere camminando nelle vie della città durante il festival, quell’ebbrezza naturale dovuta all’energia contagiosa del rock and roll, quella voglia di stare insieme tra persone e generazioni diverse dimostrano principalmente una cosa.

Attestano come sia ancora possibile divertirsi senza rincorrere gli eccessi ad ogni costo, come sia consentito ad una famiglia uscire di casa per il ballo senza assistere alla rappresentazione dello sballo.
Un modo semplice ed appassionato di godere un evento musicale che rende il Summer Jamboree davvero un’iniziativa unica nel panorama nazionale ed internazionale.


da Maurizio Mangialardi
sindaco di Senigallia



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2015 alle 15:13 sul giornale del 11 agosto 2015 - 861 letture

In questo articolo si parla di attualità, maurizio mangialardi, sindaco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/am3N


Commento modificato il 11 agosto 2015

Sindaco che dice, 400.000 persone e code interminabili sulla statale non potrebbero giustificare qualche treno notturno?
Diversi conoscenti mi hanno fatto notare che l'ultimo preno in partenza sia verso Pesaro che verso Ancona e' intorno alle 23 (quando ancora il concerto clou doveva ancora iniziare) ed il primo la mattina intorno alle 5.
Possibile che non si riesca, in eventi del genere, a fare pressione su Trenitalia per fargli organizzare un paio di corse notturne?
Quando dice "come sia ancora possibile divertirsi senza rincorrere gli eccessi ad ogni costo" non ha minimamente presente la festa hawaiana di mercoledi, fatta su una zona da tutelare: le dume delimitate solamente da qualche corda. Lei o qualcuno dei suoi collaboratori si sara' reso conto che quella fiumana di persone ("qualcuna" anche ubriaca) quelle corde neanche le ha viste....
Sicuramente un bell'evento per gli operatori turistici ma molto da migliorare per la vivibilita' dei cittadini contribuenti (si perche' alla fine la maggior parte dei soldi per l'organizzazione li chiede a noi), in un paese civile non e' ammissibile 12 ore consecutive di statale (mercoledi') praticamente bloccata.
E poi possibile che non possa fare un po' di raccolta differenziata seria? Non e' giustificabile, come ha dichiarato qualche anno fa', che non si raggiungano gli obbiettivi di raccolta minima a causa delle feste e poi non pretendere di migliorare in tal senso. A quei prezzi (es. birra 5 euro, grigliata appoggiata su un cartone 16 euro...) agli operatori si potrebbe anche imporre di utilizzare solo mater-bi e fare la raccolta differenziata seria (pena multe) come viene chiesto ai tutti i cittadini.

N.H.m.u.

12 agosto, 09:33
Commento sconsigliato, leggilo comunque