Furti, overdose, alcol e risse: week end movimentato sulla spiaggia di velluto

Polizia generico 02/08/2015 - Un sabato notte di “fuoco” sulla spiaggia di velluto. Mentre si rafforzano i controlli delle forze dell’ordine anche per via del Summer Jamboree che porterà in città, nell’arco di una settimana, qualcosa come 100 mila presenze, il fine settimana ha registrano una escalation di interventi per far fronte ad eccessi alcolici, assunzione di droga, furti e risse.

Tutti eventi che, precisano le forze di Polizia, nulla hanno a che fare con il luoghi di svolgimento del Summer Jamboree e che non hanno coinvolto partecipanti al festival della musica e della cultura dell’America degli anni ’40 e ’50. Approfittando del grande movimento di gente in tutta la città e dei primi esodi dei residenti per le ferie o anche solo per il fine settimana, diversi sono stati i furti messi a segno nel week end. Il primo furto si è verificato sabato nel primo pomeriggio, intorno alle 14 in via Marche. Approfittando dell’assenza dei proprietari, i ladri, forzando una porta finestra, si sono introdotti all’interno dell’appartamento. Dopo aver messo a soqquadro l’abitazione, i ladri sono scappati portando via alcuni gioielli.

I ladri ci hanno provato anche in un altro appartamento, poco distante, qualche ora dopo, ma stavolta sono scappati rinunciando al colpo. Pare che ha far desistere i malviventi sia stato l’innesco del sistema di allarme. Poteva avere conseguenze ben più gravi l’overdose di una donna di 40 anni, di Ancona, che si è accasciata a terra in via Volta. A dare l’allarme al 118, intorno alle 18,30 di sabato, sono stati alcuni passanti che hanno notato il corpo della donna a terra accanto alla sua auto. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno trasferito la donna, in overdose da eroina, in ospedale. Qui la donna si è ripresa poco dopo. La Polizia ha provveduto a segnalare la donna alla Prefettura come assuntrice di sostanze stupefacenti e al ritiro della patente.

Con l’avvio della movida la tensione è salita sul lungomare, dove come ogni sabato e nonostante il tempo incerto dell’altra sera, si è registrato un notevole afflusso di gente. Gli operatori del 118 sono dovuti intervenire nuovamente, insieme agli uomini del Commissariato di Polizia, sul lungomare Mameli dove un ragazzino di appena 15 anni era andato in come etilico. Il giovane aveva ingerito una notevole quantità di alcol tanto da cadere a terra, quasi privo di sensi. Il ragazzo è stato portato in ospedale dove, fortunatamente, si è ripreso qualche ora dopo. Sempre i fumi dell’alcol sono stati all’origine di una rissa scaturita, per futili motivi, stavolta sul lungomare Alighieri.

Un gruppetto di ragazzi, alle prime luci dell’alba, reduci da una notte di bagordi sono venuti alle mani nei pressi del Vicoletto. Per placarli è dovuta intervenire la Polizia Municipale. Al Mamamia, invece, nella discoteca di via Mattei, un ragazzo di 19 anni è stato trovato in possesso di un piccolo quantitativo di hashish. Per lui è scattala la segnalazione alla Prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti. Ieri mattina infine i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire sul lungomare per la messa in sicurezza di un albero che stava per cadere, proprio davanti all’Hotel Senigallia





Questo è un articolo pubblicato il 02-08-2015 alle 23:45 sul giornale del 03 agosto 2015 - 1542 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amLL


Sarebbe questo il famoso "sballo positivo"?

The worst is yet to come......




logoEV