Corinaldo: a settembre il Festival Dolce India

01/08/2015 - Con il patrocinio di Regione Marche, Comune di Corinaldo e il sostegno di Yoga Journal Italia, Aam Terra Nuova, La Terra e il Cielo, i l 4-5-6 settembre 2015 prende il via la V edizione del Festival *Dolce India*, organizzato dall'Ass. Joytinat Yoga e Ayurveda presso l'Ashram Joytinat con sede in via Ripa 24 a Corinaldo (An), realtà fondata dal maestro indiano Swami Joythimayananda nella splendida cornice delle colline marchigiane.

OSPITI SPECIALI: Franco Berrino (medico, patologo, epidemiologo, direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano) e Gianluca Magi (Direttore scientifico, insieme a Franco Battiato, della Scuola Superiore di Filosofia Orientale e Comparativa a Rimini, e autore di libri di successo come Il gioco dell'eroe e I 36 stratagemmi). Il Festival *Dolce India* funge da cassa di risonanza culturale al Convegno Internazionale di Ayurveda, che giunge nel 2015 alla sua XVII edizione; il programma è ricco di momenti dedicati allo Yoga, all'arte contemporanea, al cinema, alla danza, alla musica e all'alimentazione naturale, nell'intento di creare un ponte culturale tra Oriente e Occidente. Fulvio Chimento è l'ideatore e il direttore artistico di questa manifestazione; sessione spirituale Swami Joythimayananda; sessione scientifica Annibale D'Angelo.

FESTIVAL *DOLCE INDIA* 2015
Il Festival prende il via venerdì 4 alle ore 18.30 con la presentazione del libro di Franco Berrino dal titolo Il cibo dell'uomo (Franco Angeli Editore, 2015), intervengono Swami Joythimayananda (maestro di Yoga e sapiente in Ayurveda) e Guido Gabrielli (direttore del mensile Yoga Journal). La serata prosegue alle 21.30 con la proiezione del documentario di Pier Paolo Pasolini dal titolo Sopralluoghi in India (durata: 35 min., 1968); a seguire il film Ayurveda: arte di vivere, arte di guarire del regista indiano Pan Nalin (La Feltrinelli, durata 102 min., 2008). Sabato 5 settembre alle ore 18.30 si svolge l'incontro con Gianluca Magi: la presentazione del suo ultimo libro I 64 enigmi (Sperling & Kupfer, 2015) diventa lo spunto per approfondire il rapporto tra cultura orientale e occidentale. Alle 21.30 il concerto (esperienza sensoriale) con il disco armonico accordato alla frequenza di 432 HZ; il magico suono del disco armonico (HandPan) suonato da Andrea Gorgi Zuin e la chitarra di Guido Gabrielli accompagneranno l'ascoltatore all'interno di un sorprendente viaggio sonoro.

Domenica 6 settembre alle ore 17.30 inaugurazione delle opere di Alessandro Moreschini e T-yong Chung, i loro lavori sono stati elaborati durante la residenza d'artista "Italia-Oriente", ideata da Fulvio Chimento. Le opere dei due artisti interaggiscono con un'abitazione in terra cruda costruita nel 2014 in collaborazione con "House Alive!", associazione americana che si occupa di bioedilizia (a seguire aperitivo ayurvedico). Alle 18.30 la danzatrice indiana Nadeshawari Joythimayananda si esibisce in uno spettacolo di Bharatanatyam pensato appositamente per il Festival *Dolce India* 2015; la Bharatanatyam è un'arte composita in grado di coniugare teatro, arte drammatica ed espressione spirituale. Chiude il Festival alle 21.30 il concerto di musica indiana dei Kalimandir, gruppo formato da Alessandra Latini (harmonium), Lamberto Moretti (voce), Lorenzo Zandri(chitarra e voce), Alessandra Giacomini (dolak); apre il concerto la compositrice Sole Ester Luna (chitarra e voce). Nei giorni del Festival inoltre è possibile praticare Yoga tutte le mattine, si susseguiranno laboratori per bambini e adulti , tra questi anche un corso di cesteria organizzato dalla cooperativa sociale "La casa della gioventù" di Senigallia , e ancora: prove di massaggio ayurvedico, mercatino dell'artigianato e di prodotti ayurvedici. I menù indiani per pranzi e cene sono ideati da Rasha Joythimayananda; in serata anche pizze cotte nel forno in terra cruda e le crepes vegane di "BlissVeg Food". Entrata gratuita, mentre le iniziative sono a offerta libera, per i pranzi e le cene è consigliata la prenotazione.

CONFERENZA: Sabato 5 e domenica 6 settembre dalle 10 alle 13
XVII CONFERENZA INTERNAZIONALE DI AYURVEDA dal titolo Educare la vita, in collaborazione con la Yoga International Academy di Pune. Esperti occidentali e indiani affrontano i temi della salute e della guarigione da una prospettiva globale: Swami Acharya Joythimayananda (esperto in Ayurveda), Dr. Kailas Datrange B.A.M.S., (Tane, India); Dr. Shola Carolina Arewa (psicoterapista - United Kingdom), Nicholas Bawtree (caporedattore del mensile Aam Terra Nuova); Cristina Landi (psicologa, presidente cooperativa AltreStrade di Padova); Angelo Mussoni (presidente della cooperativa Loto Blu di Ostra Vetere - An). Gli interventi sono coordinati dal Dr. Annibale D'Angelo.
Principali argomenti del convegno : l'auto-aiuto in relazione all'attività quotidiana, all'alimentazione e al sonno; il controllo del dolore in Yoga e Ayurveda; la salute mentale secondo la disciplina dello Yoga; come far crescere qualitativamente il proprio stile di vita al fine di migliorare, oltre alla salute, i rapporti umani, i pensieri e le azioni. Lo Yoga e l'Ayurveda offrono spunti interessanti e consigli che permettono di migliorare il nostro rapporto con la natura, gli altri e il mondo.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2015 alle 15:36 sul giornale del 03 agosto 2015 - 1342 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di corinaldo, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amKd





logoEV