Austista aggredito: la Uil, 'E' solo l'ultimo di una serie di episodi'

autobus bucci 28/07/2015 - L'aggressione subita dall'autista senigalliese qualche giorno fa a Senigallia, evidenzia ancora una volta come la sicurezza dei lavoratori del trasporto pubblico locale sia un argomento sempre e purtroppo all'ordine del giorno.

Infatti non è altro che l'ultimo di una serie di aggressioni, più o meno gravi, successe in questi ultimi anni. Questo significa che l'argomento deve essere trattato con tutta la serietà e la tempestività del caso. Non è più tollerabile infatti che un lavoratore che fa il proprio dovere debba essere oggetto di violenza, per una semplice richiesta del titolo di viaggio ad un passeggero. Occorre pertanto che le autorità competenti, a partire dal Prefetto, facciano la propria parte al fine di stroncare questo fenomeno.

Auspico pertanto che la sensibilità del Prefetto di Ancona, sempre dimostrata in occasioni simili, possa consentire la convocazione di un tavolo tra sindacato, aziende, autorità e Regione Marche per discutere e trovare una soluzione al fenomeno. La Uil trasporti è pronta a fare la propria parte.

Giorgio Andreani UIL trasporti Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2015 alle 19:52 sul giornale del 29 luglio 2015 - 433 letture

In questo articolo si parla di attualità, sindacati, uil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amz5