Il coro del '62 e dintorni: un grande cuore

27/07/2015 - È proprio un bel cuore rosso, ideato e creato dalla nostra Teresa, il logo del rinnovato “Coro del '62 e dintorni”, così chiamato perché da qualche tempo si è allargato anche a cantori e amanti della musica e della solidarietà non nati necessariamente in quel meraviglioso anno.

La ragione sociale (per usare un termine pomposo...) è rimasta la stessa: divertirci cantando, ballando e scherzando, con tanta autoironia, voglia di vivere, ridere e far divertire chi ha poche o nessuna occasione di uscire e fare festa. Dopo gli esordi con gli amici del Caffè Alzheimer e in attesa di un'altra acclamatissima tournée nelle Case di Riposo del circondario e nelle carceri di Ancona e Pesaro (veri luoghi del cuore, ormai, per tutti noi) abbiamo voluto concederci due piccoli bagni di folla nel cuore della stagione turistica senigalliese, in compagnia di altri artisti che fanno cose diverse dalle nostre, ma con uno spirito simile. Ecco allora che domenica 19 luglio siamo saliti sul palco di piazza Roma con Leonardo Barucca e Simone Tranquilli di “Gent' d' S'nigaja”, alternando le nostre canzoni alle loro divertenti poesie e traduzioni dal semaforo verde o giallo.

Giovedì 23 luglio, poi, in piazza Saffi, programma tutto dedicato a Lucio Battisti con il superbo Trio “Amore e non amore” che abbiamo accompagnato senza vergogna, anzi con grande piacere e nostalgia per quelle splendide canzoni. Tanto pubblico che (con molto condiscendenza, lo dobbiamo dire) ha apprezzato i nostri sforzi e la direzione dei nostri pazientissimi maestri. A proposito di maestri, nelle due occasioni gli inossidabili e formidabili Gabriele Carbonari e Andrea Celidoni si sono alternati alla guida di questa sgangherata compagnia, nel tentativo (abbastanza riuscito, dobbiamo dire) di farci andare a tempo e non stonare troppo.

I risultati, compresa l'immancabile cena post concerto, non sono mancati neppure in queste serate. Il Coro non si ferma, insomma, e resta sempre aperto a chi vuole cantare, divertirsi e rendersi utile, che sia nato nel 1962 o no. Prossimo appuntamento il 12 agosto a Marotta per un'incursione nientemeno che al concerto per Enrico Ruggeri! E poi tante altre idee che verranno strada facendo. Grazie ai nuovi arrivati che ci danno nuovo entusiasmo e sempre nuova voglia di fare. Grazie ha chi ha condiviso un tratto di strada con noi ed ora è impegnato in altre cose. A risentirci presto!







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2015 alle 15:16 sul giornale del 28 luglio 2015 - 982 letture

In questo articolo si parla di musica, giovani, musiké, alessandro piccinini, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amvn





logoEV