Sosta selvaggia in via Verdi, le proteste dei residenti

17/07/2015 - La presente per segnalare ai cittadini di Senigallia le situazioni a rischio in via Verdi 111. Infatti davanti al passo carraio 111, sull'altro lato della carreggiata, continuano a parcheggiare vetture fuori dalle strisce, peraltro ormai quasi invisibili.

Questo reato ostacola ancor più l'ingresso delle auto dei condomini, dei mezzi di servizio (in data 13/07 autospurgo, abbiamo un bagno di un appartamento intasato !!!) e dei mezzi di soccorso quali 115 e 118 (aprile 2014 un'autoambulanza ha atteso 40' prima di poter entrare !!! .

Di questa situazione rischiosa è stata fatta segnalazione scritta al comune ed al 115 e 118, purtroppo con esito negativo Ad oggi sui magnifici bordi dei marciapiedi eleganti di via verdi, in particolare in corrispondenza dei passi carrai, vedi il 111, ci sono tracce ben visibili di difficoltà di manovra dei mezzi perché hanno gli inviti rotti in modo frastagliato e detti marciapiedi sono pericolosi anche perché difficili (altri costi inutili) da pulire da foglie ed altro che ristagnano perennemente, con grave rischio di scivolamento per chi li percorre a piedi e in bicicletta (soprattutto gli anziani).

Si rimane con la speranza di un pronto riscontro.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2015 alle 08:38 sul giornale del 18 luglio 2015 - 909 letture

In questo articolo si parla di attualità, cittadino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/al43


Ornells

18 luglio, 08:53
hai scritto MARCIAPIEDI, perchè dovrebbero passarci le biciclette?rnchiariamo anche questa cosa visto che chi li usa come piste ciclabili inveisce contro chi va a piedi!

1. Il divieto di sosta non è neanche lontanamente un reato, ma una banale violazione del codice della strada che non prevede, eccetto casi particolari (blocco degli autobus, parcheggi riservati ai disabili, incroci) nemmeno il decurtamento dei punti patenti.

2. Alle biciclette è vietato l'uso dei marciapiedi, escluso il caso in cui ci sia la segnalazione di continguità nell'uso.

Posso capire che, con tutte le violazioni al codice (eccesso di velocità, mancata precedenza, sorpassi vietati, mancata distanza di sicurezza) al senigalliese interessi solo la sosta, ma questo dice il codice della strada.

Nessun reato, i ciclisti devono stare su strada rispettando il codice (mano da tenere e semafori, tanto per iniziare).

La correttezza, durante le segnalazioni, è importante.