Autorità portuale di Ancona. Giancarli presenta una interrogazione urgente

17/07/2015 - Dopo l’approvazione in Parlamento dell’emendamento Lodolini e Pagani, il consigliere regionale Pd Enzo Giancarli, chiede alla Giunta come intende riorientare la propria azione politica, legislativa e istituzionale per il mantenimento dell’Autorità portuale di Ancona.

La convergenza sin qui avuta tra tutte le istituzioni, le associazioni di categoria e le imprese sul mantenimento dell’Autorità portuale di Ancona è ora rafforzata dall’emendamento, presentato dagli Onorevoli Lodolini e Pagani, approvato dalla Camera dei Deputati. Un’azione che offre alla Regione un’ulteriore possibilità di intervento. “ Per questo il Consigliere regionale Pd, Enzo Giancarli, ha presentato un’interrogazione a risposta orale urgente, al Presidente Ceriscioli, per conoscere come la Giunta regionale intenda attualizzare la propria azione politica, legislativa e istituzionale considerato il maggior ruolo che l’emendamento approvato assegna al sistema delle autonomie. Un emendamento che aggiunge, nell’ambito della disciplina concernente le autorità portuali, con particolare riferimento al numero, all’individuazione delle autorità di sistema, nonché alla governante, le parole: ”nel rispetto dei poteri conferiti dallo Stato, alle Regioni e agli Enti Locali”.

Giancarli, che proprio nell’ultima seduta del Consiglio regionale aveva chiesto al Vicepresidente Casini di portare una comunicazione in Aula sull’argomento, intende in questo modo ampliare e rafforzare il dibattito che si svolgerà martedì 21 luglio su una questione di estrema importanza per il bacino di riferimento delle Marche.

 


da Enzo Giancarli
Consigliere Pd Regione Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2015 alle 17:20 sul giornale del 18 luglio 2015 - 389 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, enzo giancarli, partito democratico marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/al6P





logoEV