Trecastelli: un anno all’insegna dei mestieri vecchi e nuovi

16/07/2015 - Una stagione ricca di attività quella appena conclusa e nuove iniziative in programma per l’associazione il Paese dei Mestieri, che, grazie al tempo ed alle energie dei suoi volontari, sta allargando il proprio raggio d’azione nell’area di Senigallia e del suo entroterra.

Volontariato gratuito, spirito di servizio, senso civico sono ciò che muove l’associazione, che vuole comunicare, soprattutto alle nuove generazioni, l’utilità e la bellezza del sapere pratico, quel sapere che si esprime costruendo qualcosa con le proprie mani; un gioco in cui cervello, muscoli, occhio, dita si coordinano per dare forma alle cose. Intenso è stato l’impegno con le scuole: a Monterado si sono svolti laboratori in sei classi, coinvolgendo in totale circa 130 studenti, che si sono cimentati in alcuni lavori artigianali legati alla coltivazione dell’orto (progetto principale del plesso), come ad esempio la realizzazione di presine a forma di frutto o di fiori di carta ornamentali, piccoli contenitori con la tecnica dell’intreccio, block notes artigianali. Alla fine è stato realizzato un mercatino con i numerosi oggetti prodotti.

A Passo Ripe le fabbricazioni a mano hanno riguardato il riutilizzo di materiali di scarto, promuovendo una virtuosa idea di riciclo: fiori con bicchieri di plastica, alberi di natale con giornali e tantissimi altri oggetti. Nella realizzazione di questi manufatti si sono cimentate 9 classi per un totale di circa 230 studenti e, con il ricavato del mercatino, è stata finanziata un’attività per tutti gli alunni del plesso. Altro ciclo di laboratori presso la scuola dell’infanzia di Ponte Rio: insieme all’ “Archimede dei monumenti” i circa 70 alunni partecipanti hanno realizzato casette di legno per gli uccellini del parco, manufatti per il natale e inoltre hanno realizzato fiori di carta per la festa della mamma grazie all’insegnamento della “Fiorista di carta”. Quest’ultimo progetto è stato realizzato anche nella scuola dell’infanzia di Castelcolonna con il coinvolgimento di altri 40 bambini, circa.

Complessivamente, nelle scuole di Trecastelli, sono state effettuate 50 sessioni di laboratorio, grazie all’impegno dei soci. “Non so come esprimere la gratitudine e la stima nei confronti di quei soci che hanno dedicato gratuitamente tante ore del proprio tempo e si sono messi in gioco con i più piccoli, trasmettendo la bellezza del lavoro fatto con le proprie mani, afferma il presidente dell’associazione Elena Morbidelli. Nonostante le difficoltà recentemente incontrate, è veramente incoraggiante pensare che ci sono cittadini che credono nei propri valori e che, con umiltà e competenza, li trasmettono alle nuove generazioni”. Sempre a Trecastelli, presso la sede dell’associazione, in Piazza Leopardi, si sono svolti laboratori tutti i sabati pomeriggio da ottobre a maggio, nell’ambito dei quali, i partecipanti, insieme ai nostri artigiani, hanno prodotto lavori in carta, perline, ricamo, uncinetto, cucito in generale.

L’associazione non agisce solo a Trecastelli: a Barbara ha gestito il progetto intitolato “Regali artigiani”, nel quale per due mattinate circa 80 alunni della locale scuola si sono cimentati nella costruzione di piccoli oggetti per il Natale. Inoltre come partner del progetto Gaps promosso dall’Anteas abbiamo svolto dei laboratori presso la scuola media Fagnani di Senigallia. Gli artigiani dell’associazione hanno partecipato, con un proprio stand, lo scorso 24 maggio, alla festa degli antichi mestieri di Agugliano, il 7 giugno alla festa dei fiori a Corinaldo e a numerose altre manifestazioni. E’ in programma la partecipazione alla festa della trebbiatura di Castellaro. Crediamo che una associazione come la nostra sia una importante opportunità di crescita del nostro territorio. Con l’umiltà che si addice agli artigiani cercheremo di valorizzare il lavoro manuale nelle sue molteplici forme, l’artigianato in primo luogo, consapevoli dei nostri limiti che cercheremo di migliorare, soprattutto in termini di ampliamento del nostro raggio d’azione a livello territoriale; ma abbiamo anche la consapevolezza di rappresentare una grande ricchezza per le nostre comunità locali, una ricchezza della quale a volte alcuni, soprattutto a livello istituzionale, sono poco consapevoli.


dall' Associazione Paese dei Mestieri






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2015 alle 15:45 sul giornale del 17 luglio 2015 - 533 letture

In questo articolo si parla di attualità, ripe, Paese dei Mestieri, trecastelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/al22