Franco Giorda, il Teatro dei Picari e le Gemelle Mejerchold per il lungo e travolgente weekend del Bacajà!

16/07/2015 - Entra nel vivo il Festival Internazionale del Teatro Popolare di Senigallia Bacajà! diretto da David “Zanza” Anzalone, con un fine settimana che si annuncia lungo e travolgente.

Il primo appuntamento è per venerdì 17 luglio con Francesco Giorda e il suo “Io. Come sopravvivere all'epoca del narcisismo”, spettacolo in cui l’attore e autore comico porta il suo bagaglio di esperienze di anni di teatro di strada, coniugandole con la passione per l'autorialità ironica e irriverente tipica dello stand up anglosassone. Giorda rende gli spettatori complici delle sue follie, in situazioni parodiche di contesti televisivi e da discoteca d'antan, dove si eseguono felicemente ordini dementi, come alzarsi a tempo, sollevare le mani, fare l'onda, temendo la pubblica berlina. Ma tutto ha una misura e il gioco a cui l'attore fa partecipare i suoi interlocutori è molto serio.

Sabato 18 luglio, invece, sarà la volta del Teatro dei Picari di Macerata che metteranno in scena “Del Don Giovanni”, spettacolo vincitore del Festival Uilt Marche 2012 che mette in scena una lettura originale del controverso “eroe” senza tempo, Don Giovanni, che non abiura mai al suo unico scopo nella vita, vale a dire, il piacere di conquistare, sedurre e abbandonare le donne. Il bravo ed eclettico attore, regista e autore Francesco Facciolli cede al fascino dello storico seduttore e scrive una farsa in due atti con l'intento di narrare non tanto le vicende note del personaggio, quanto ripercorrerne la vita teatrale, dal Seicento ai giorni nostri. Con citazioni che passano da Tirso da Molina a Mozart, da Lorenzo Ponte a Molière, intessendo una rete con elementi tradizionali come la seduzione operata da Don Giovanni verso donna Anna, donna Elvira, vittime dell'adulazione del conquistatore e inevitabilmente abbandonate e impreziosita da personaggi presi in prestito dal teatro popolare napoletano come Palummella, donna del popolo verace e combattiva e Pulcinella, subentrato al servo Leporello nel Don Giovanni di Mozart.

L’ultimo appuntamento del fine settimana è in programma domenica 19 luglio con “Le Gemelle Mejerchold” della compagnia Città Teatro di Riccione. Le Gemelle Mejerchold (al secolo Francesca Airaudo e Giorgia Penzo) sono due poliedriche artiste che esprimono il canto e la pantomima come abilità peculiari, recuperando quella dimensione surreale e infantile che vive ancora fra teatro e circo; due donne che impastano comicità e musica senza rinunciare a una femminilità un po’ “sciantosa”, che parte dal vaudeville, dal varietà e della rivista per approdare all’arte del clown.

Gli spettacoli si svolgono come sempre ai Giardini della scuola Pascola con inizio alle ore 21,30. Entrata ad offerta.

Tutte le informazioni in merito al Festival sul nuovo sito dedicato al Festival: www.bacaja.com o sulla Facebook “Bacajà”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2015 alle 16:59 sul giornale del 17 luglio 2015 - 371 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, senigallia, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/al3y





logoEV