Amati sull'amianto: presentato ddl per il gratuito patrocinio alle vittime

silvana amati 16/07/2015 - "E' dolorosamente noto quanto sia gravoso per le vittime dell'amianto e per i loro familiari sostenere le spese di processi penali lunghi, complessi e con esiti incerti. Un onere che spinge spesso le vittime a desistere dal costituirsi parte civile, facendo venire meno, di fatto, il loro diritto alla difesa e al risarcimento del danno subito".

Lo dichiara la senatrice del Pd Silvana Amati, che ha sottoscritto il ddl "Disposizioni per l'ammissione delle vittime dell'amianto e dei loro familiari al patrocinio a spese dello Stato, presentato oggi in Senato dalla collega Camilla Fabbri, presidente della Commissione di inchiesta sugli infortuni sul lavoro.

"La proposta prevede l'ammissione delle vittime dell'amianto al gratuito patrocinio, in deroga ai limiti di reddito. Un provvedimento fondamentale per garantire loro l'effettivo esercizio del diritto di difesa, sancito dall'articolo 24 della nostra Costituzione. Con l'occasione aggiungo - conclude Amati - che in Senato, il prossimo trenta novembre, si terrà la Conferenza nazionale per fare il punto sullo stato dell'arte in tema di rischi da esposizione all'amianto".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2015 alle 14:17 sul giornale del 17 luglio 2015 - 639 letture

In questo articolo si parla di silvana amati, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/al2K


Luigi Alberto Weiss

16 luglio, 16:25
Oh, finalmente la senatrice si occupa di uomini. Visto che c'è, potrebbe anche chiedere lumi sugli effetti della Sacelit senigalliese, sulla situazione sanitaria legata allo stabilimento?




logoEV