Obiettivo Comune: 'Il dibattito devo concentrarsi su cosa fare di Piazza Garibaldi?'

piazza garibaldi 10/07/2015 - In questo periodo abbiamo assistito ad un acceso dibattito sul futuro di Piazza Garibaldi. Le voci contrapposte che si sono confrontate hanno discusso su alcuni aspetti importanti: l'estetica del nuovo rifacimento ed il taglio e l'opportunità di rimettere a dimora gli alberi.

Entrambe le discussioni sono importanti, ma riteniamo che la riflessione ed il dibattito debbano focalizzarsi su un altro aspetto: cosa fare di Piazza Garibaldi? Quale deve essere la funzione di quello spazio? Quali utilizzi giovano di più alla città ed ai cittadini?

Nel corso di questi anni abbiamo visto alcuni restiling di luoghi pubblici che non sono stati compresi immediatamente: ci riferiamo a Piazza del Duca, Via Carducci, Viale Matteotti e per ultimo Piazza Saffi. In un primo momento molti sono stati i "no" ai vari progetti, che però si sono rivelati qualificanti per le zone interessate.

Noi di Obiettivo Comune vogliamo guardare al futuro, proponendo una soluzione coraggiosa, ma che riteniamo la più utile per gli anni a venire.

Pensiamo ad una Piazza Garibaldi senza auto e necessariamente senza parcheggi. Un luogo recuperato e riconquistato da tutti i cittadini. Una vera e propria Agorà. Luogo quotidiano di incontro e discussioni, piazza reale (più importante di quelle virtuali) dove esprimere i propri pensieri, luogo deputato alla cultura ed agli spettacoli, naturale sbocco dell'Auditorium San Rocco e dei musei che su di essa si affacciano.

Luogo anche del commercio, piazza principe del mercato e nuova area per la creazione di attività commerciali.

Luogo della bellezza, dove l'intervento pubblico (qualsiasi esso sarà, per Obiettivo Comune questo è secondario rispetto alla finalità del progetto) deve essere seguito da investimenti privati così come è successo per Piazza Saffi e Via Carducci.

Piazza per le persone e non per le auto, che potranno essere parcheggiate nell'area antistante allo stadio e nel parcheggio dell'ex Sacelit. Aree di sosta già esistenti che dovranno essere ben gestite e collegate al centro e a Piazza Garibaldi con percorsi ciclopedonali sicuri.

Il nostro contributo vuole essere la scintilla per far partire una discussione seria su quello che riteniamo essere il nodo centrale del rifacimento di Piazza Garibaldi: il suo futuro.


da Lista civica Obiettivo Comune
Mangialardi Sindaco




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2015 alle 22:54 sul giornale del 11 luglio 2015 - 790 letture

In questo articolo si parla di politica, piazza garibaldi, Lista civica Obiettivo Comune

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alNI


Luigi Alberto Weiss

11 luglio, 10:34
Qualificante lo stile cimiteriale di viale Matteotti? Qualificante lo squallido suk di via Carducci? Capisco che sono opere che portano la firma politica dell'attuale sindaco quando era assessore, ma arrivare a tanto non si può. Su piazza del Duca poi ci sarebbe molto da ricordare, cominciando dai primi lampioni in stile "aeroportuale" e dalle raccolte di firme contro che videro l'adesione di intellettuali (capito?) di alto livello come il compianto professor Paci e che spinsero il Ministero per i Beni culturali a richiedere una consulenza tecnica alla soprintendente Polichetti.

Piazza Garibaldi svuotata dei parcheggi non mi convince.
E' vero, in Piazza del Duca e in via Carducci (e Piazza Saffi) sono stati fatti dei buoni lavori e le pedonalizzazioni hanno permesso a varie attivita' di intrattenimento di aprire.
Alla fine mi piace anche com'e' stato rifatto Corso Matteotti, anche se resto dell'idea che i posti auto li' presenti e realizzati vadano usati per i residenti.
Ma piazza Duomo e' tanto grande e dispersiva, per questo non riesco a convincermi dell'idea di pedonalizzare completamente la zona.
Paradossalmente proprio il polmone del parcheggio in quell'area permette l'afflusso di gente in quella parte della citta' che altrimenti resterebbe relegata ai margini.
Ritengo invece che il problema principale per rivitalizzare quelle zone sia permettere alla gente di fruirne con pu' semplilcita', invece ho sentito in passato di lamentele da parte dei residenti per le poche attivita' organizzate dai pochi locali li' vicino.

Sono d'accordo con l'idea di eliminare i parcheggi se e solo se viene dedicata una zona per le persone disabili, per raggiungere in comodita' ogni punto. Se fosse per me in citta' le macchine non circolerebbero, o comunque circolerebbero solo mezzi autorizzati per i rifornimenti dei negozi.




logoEV