Continua la battaglia del coordinamento regionale Trivelle Zero Marche

03/07/2015 - Giovedì 2 luglio, dal palco di piazza del Foro, a Senigallia, Caparezza saluta il movimento regionale “Trivelle Zero/Marche”. Una serata di musica e festa che apre l’estate senigalliese e la stagione turistica, prezioso momento per l’economia cittadina e la valorizzazione del territorio. Proprio per questo la lotta alle trivellazioni non va in vacanza.

Lo striscione esibito alla folla danzante è stato accolto da applausi ed entusiasmo e per il coordinamento regionale, nato meno di un mese fa, durante l’assemblea cittadina del 12 giugno, è un’importante conferma di partecipazione.

Senigallia, insieme a tutto il movimento regionale Trivelle /Zero, non è in vena di trattativa quando la posta in gioco è così alta. Difendere il proprio territorio e la nostra democrazia dalle mani delle multinazionali del petrolio e dal governo Renzi, che vorrebbe trasformare l’Italia in un hub energetico per il transito degli idrocarburi verso il nord Europa, è una battaglia che trova la sua forza e determinazione nella coesione sociale.

Proprio per questo sabato, 4 luglio, dalle ore 18.30 alle ore 20.00 saremo davanti alla Rotonda per continuare il percorso d’informazione e opposizione e per dire che la multinazionale ENI non è la benvenuta.

Ci sembra inaccettabile mettere a rischio salute, sicurezze, economia e benessere di molti per il profitto dei pochi grandi pesci che nuotano nel mare di tutti. Rispetto alle trivellazioni in mare, la multinazionale Eni possiede ben 8 delle 15 concessioni di coltivazione attualmente presenti nella nostra regione.

Le centinaia di braccia e voci alzate sotto le luci del concerto di ieri e davanti la scritta “Trivelle Zero/Marche” sono un dato che lancia un messaggio chiaro: la libertà di tutti non è merce di scambio.
http://www.arvultura.it/3231/continua-la-battaglia-del-coordinamento-regionale-trivelle-zeromarche/
http://www.arvultura.it/3226/senigallia-palcoscenico-per-leni-mentre-ladriatico-muore-presidio/


 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2015 alle 15:56 sul giornale del 04 luglio 2015 - 395 letture

In questo articolo si parla di attualità, mezza canaja, caterraduno, senigallia, trivelle in Adriatico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/altm