Trecastelli: “Arti e Mestieri”, la Casa di Riposo Lavatori – Mariani ha aperto le porte ai cittadini

30/06/2015 - Si è conclusa lo scorso fine settimana l’iniziativa “Arti e Mestieri” a Ripe - Trecastelli. Ed è ormai quasi una tradizione che all’evento partecipi anche la Casa di Riposo Lavatori – Mariani allestendo una bancarella nei propri giardini, con manufatti realizzati dagli ospiti della struttura.

Nel pomeriggio di sabato 27 la casa di riposo ha aperto le porte alla cittadinanza: il parroco don Filippo ha celebrato all’aperto la Santa Messa e complice l’animazione del coro locale, il bel tempo e la suggestiva cornice del giardino, il tutto ha avuto un inizio entusiastico e festoso. Perché una delle caratteristiche della Casa di Riposo Lavatori Mariani è lo stretto contatto con il paese che vive intorno, che partecipa e che si fa presente. E anche quest’anno gli ospiti hanno contribuito in seno all’iniziativa locale mettendoci impegno, passione e dedizione.

Ognuno ha fatto la sua parte: nella progettazione e nella realizzazione degli oggetti poi messi in vendita. Ferruccio ha riproposto l’antica tradizione della “sgarza” (arte dell’intreccio…e con che abilità!) mentre Giuseppe ha rivestito barattoli con i fili di canapa; le signore Bice, Lina, Fermina, Angelina e Rina  si sono  scatenate con ferri e uncinetto. Ha contribuito ai lavori anche Antonietta che ora non c’è più e Franca che - quasi dietro le quinte-  dispensava consigli sulle modalità e prezzi di vendita.” Vale la pena nominarli tutti “– sottolinea Agnese, che con la cooperativa Progetto Solidarietà è l’animatrice del centro - “perché dietro quei lavori ci sono storie e volti. E c’è ancora tanta passione per la vita”.
 
 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2015 alle 15:56 sul giornale del 01 luglio 2015 - 539 letture

In questo articolo si parla di attualità, Progetto Solidarietà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aljM